HomeAziende, Prodotti, ServiziCon Rinaldi 1957 arriva in Italia Janneau Armagnac XO

Con Rinaldi 1957 arriva in Italia Janneau Armagnac XO

Rinaldi 1957 porta in Italia il nuovo Janneau Armagnac XO. E lo presenta in giro per il Paese con Jean-Noël Dollet, direttore e mastro cantiniere di Armagnac Janneau. Ecco quindi una serie di serate a tema con degustazioni verticali, pairing con sigari e cocktail.

Tieni presente che l’armagnac, delizioso anche liscio, è poco usato in Italia in miscelazione, ma offrirebbe invece grandi opportunità. Per esempio, è perfetto per twist di classici Sour come Sidecar e Between the Sheets. Lo abbiamo verificato di persona a Milano, al The Doping Bar dell’Aethos Hotel, durante la serata meneghina.

armagnacDove abbiamo provato, insieme a Jean-Noël Dollet (direttore di Armagnac Janneau), Gabriele Rondani (direttore marketing & PR Rinaldi 1957) e Claudio Riva (fondatore e proprietario di Whisky Club Italia) una tartare di manzo, gel di Bloody Mary e olio al basilico in abbinamento con Janneau VSOP.
Poi, un pan brioche con cozza marinata insieme a Janneau XO e infine il risotto alla milanese con Janneau Single Distillery 12 Anni. In chiusura, c’è stata la degustazione di Janneau Single Distillery 15 Anni, Millesimato Armagnac Janneau 1982 e il 1972.

Dopo Milano, il tour proseguirà a Padova (Vo Euganeo, ristorante Il Contadino, sempre con abbinamento sigari), Bologna (spazio Fluart) e si concluderà a Roma sabato 17 settembre, all’enoteca Arcioni di via Nemorense con la presenza di Pino Perrone, Spirit Expert e creatore del Whisky Festival di Roma, che ha sempre diffuso la conoscenza di Armagnac.

JANNEAU

La Maison Janneau è una delle più antiche grandi maison di Armagnac. È stata fondata nel 1851 a Condom da Pierre Etienne Janneau. Janneau è uno dei principali produttori che si occupano di distillazione, invecchiamento e imbottigliamento nella regione AOC dell’Armagnac. La Maison Janneau possiede una delle più importanti riserve di acquaviti invecchiate della regione; il 65% delle sue acquaviti hanno oltre 12 anni.

GLI ARMAGNAC JANNEAU

Per la preparazione dei suoi Armagnac, la Maison Janneau utilizza esclusivamente vini bianchi naturali, senza additivi né conservanti, ottenuti secondo metodi di vinificazione tradizionali. I vini provengono dai migliori vitigni Ugni Blanc, Folle Blanche e Baco. Sono le caratteristiche del suolo a influenzare lo stile dei vini: più fruttati e delicati nel Bas-Armagnac, più vigorosi e corposi nel Ténarèze e nell’Haut-Armagnac. Dopo la fermentazione si può procedere alla distillazione del vino naturale.

Nel 1972, Janneau ha reintrodotto nella regione il metodo della doppia distillazione, un antico metodo in alambicco utilizzato originariamente nell’Armagnac. Unici in Guascogna, gli alambicchi a doppia distillazione della Maison Janneau restituiscono la quintessenza del carattere di ciascuna delle acquaviti, così come tutta la raffinatezza e la complessità dei suoi aromi.

Successivamente, le preziose acquaviti invecchiano con pazienza all’interno di botti di rovere da 450 litri, all’ombra delle antiche cantine della Maison.  Saranno necessari diversi anni affinché le acquaviti acquisiscano il loro caratteristico colore ambrato e sprigionino le loro innumerevoli note aromatiche.

Segue dunque la miscela, un’arte delicata che necessita di una lunga esperienza. Il Maître de Chai della Maison Janneau, con i suoi 34 anni di esperienza, conserva gelosamente i suoi segreti che daranno vita a grandi Armagnac. Egli miscela le acquaviti in funzione della personalità che si desidera conferire agli Armagnac: fruttata per la gamma Blend, fresca e floreale per la gamma Single Distillery.

La gamma in Armagnac

Janneau rappresenta l’unica Maison a proporre una gamma nata dalla miscela di una distillazione semplice (40%) e doppia (60%), permettendo così di ottenere una meravigliosa complessità aromatica. I Blend nascono da territori, vitigni e periodi di invecchiamento differenti. Lo stile di queste miscele è raffinato, rotondo e acquisisce maggiore complessità con l’aumentare degli anni di invecchiamento.

V.S.O.P.

Simbolo della Maison Janneau e del suo stile, il V.S.O.P. è una miscela di acquaviti accuratamente selezionate, alcune invecchiate per 20 anni in botti di rovere all’interno delle nostre cantine centenarie. Con i suoi aromi di miele, fico, vaniglia e un finale tostato e corposo, il V.S.O.P. rappresenta l’espressione della lunga esperienza di Janneau e della sua continua ricerca della perfezione.

NAPOLEON

È invecchiato nelle condizioni più esigenti e regolarmente assaggiato lungo il corso della sua crescita. Le acquaviti scelte per il Napoleon sono state selezionate grazie alla loro generosità e alla loro dolcezza – un elemento chiave dello stile JANNEAU.

X.O.

X.O. è un assemblaggio di acquaviti invecchiate per 30 anni, in gran parte all’interno di botti in rovere. Con un sentore floreale e ricco di aromi che richiamano le noci tostate, l’X.O. rappresenta una miscela complessa di acquaviti distillate a semplice e doppia distillazione, indicate particolarmente ai palati più esigenti.

XO 18 anni

EXTRA 18 anni Le acquaviti che rientrano nella composizione dell’EXTRA sono invecchiate all’interno di botti in rovere francese del Limousin per almeno 18 anni e fino a 35.

Grand Armagnac Janneau X.O. (doppia distillazione) – decanter

  1. 70 – vol. 40%

Questo blend è il primo ad essere distillato interamente a doppia distillazione. Tale processo ha creato un’acquavite di grande finezza, delicata, morbida e fruttata. Invecchia in botti di rovere provenienti dalla foresta Monlezun, situata in Guascogna per un minimo di 18 anni e fino a 30 anni. La perfezione pura offerta in una bottiglia unica disegnata per Janneau.

Realizzato da uve Ugni Blanc e Baco (regioni della Ténarèze e del Bas Armagnac), Janneux X.O. Decanter è una deliziosa combinazione di note aromatiche e frutta secca.  Offre profondità con l’unione perfetta di spezie, prugne e burro.

LA GAMMA SINGLE DISTILLERY

Nata in un’unica distilleria, la gamma “Single” è composta da cuvée prodotte con un metodo di doppia distillazione in alambicco, la tecnica di distillazione originaria, reintrodotta dalla Maison Janneau nel 1972.

8 ANNI

Per questo Armagnac di 8 anni, Janneau seleziona i migliori vini bianchi provenienti dai vitigni Ugni Blanc della regione del Ténarèze.

L’8 anni ha uno stile intenso e fruttato, dotato di grande personalità. Presenta aromi di vaniglia e prugna, con note sottili di botti tostate, dovute queste ultime all’invecchiamento in botti di rovere nuove del Limousin.

12 ANNI

Perfettamente equilibrato, il 12 anni è rotondo, intenso e fruttato. Gli aromi dominanti di prugna e frutta secca, associati a un sapore legnoso, rendono la sua personalità assolutamente unica.

Il 12 anni presenta una perfetta maturazione, da gustare in un ballon o da utilizzare per la preparazione di cocktail sofisticati.

18 ANNI

Il 18 anni è un’espressione unica nell’Armagnac. La prima sensazione in bocca è un’esplosione di aromi floreali e complessi, accompagnati da frutta secca e resinosa. Intenso, il finale vellutato e il sapore persistente di violetta invitano a proseguire la sua degustazione.

25 ANNI

L’Armagnac più vecchio della gamma Single Distillery offre un’esperienza unica e indimenticabile.

All’olfatto, presenta una deliziosa combinazione di frutta resinosa e secca. L’esperienza sensoriale è unica, complessa, legnosa, speziata ma al tempo stesso dolce e vellutata, senza mai risultare aggressiva.

Nicole Cavazzuti
Mixology Expert è giornalista freelance, docente e consulente per aziende e locali. Ha iniziato la sua carriera con il mensile Bargiornale e, seppur con qualche variazione sul tema, si è sempre occupata di bar, spirits e cocktail. Oggi scrive di mixology e affini su VanityFair.it e Il Messaggero.it. Chiamata spesso come giudice di concorsi di bartending, ha ideato e condotto il primo master di Spirits and Drinks Communication. Da novembre 2019 è la responsabile della sezione bere miscelato del nostro ApeTime Magazine. Per 15 anni è stata la prima firma in ambito mixology del mensile Mixer, organo di stampa della FIPE, per il quale ha ideato diverse rubriche, tra cui il tg dell'ospitalità (Weekly Tv) e History Cocktail, ancora attive e oggi in mano agli ex colleghi di redazione.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato

[adrotate group="2"]