HomeCocktail RicetteRicetta Floradora, drink col nome di una commedia di Broadway

Ricetta Floradora, drink col nome di una commedia di Broadway

Il Floradora è vintage cocktail con il nome di una commedia di Broadway. A base di gin e liquore di lamponi, è un long drink leggero, frizzante e colorato. Insomma, una miscela in linea con le mode del momento.

ricetta floradora Floradora, ricetta

Tecnica:
Shake and Strain o Build
Bicchiere:
Collins
Ingredienti:
35 ml London Dry Gin
15 ml di succo di lime
15 ml di liquore ai lamponi
Ginger ale
Decorazione:
lamponi

floradora ricetta TWIST
Ora che sai la ricetta del Floradora, tieni presente che se usi il cognac al posto del gin crei un Floradora Imperial Cooler. Qui un’altra variante, clicca.

STORIA
Pare che prenda il nome da una commedia musicale edoardiana che debuttò a Londra nel 1899 e poi fu riproposta a Broadway l’anno successivo. Compare per la prima volta nel ricettario di Jacques Straub del 1913.

Trasformalo in un mocktail‎
‎Tra i cocktail classici a base di gin, è tra i più facili da trasformare in uno zero alcol. Basta dimenticarsi il gin ed ecco una bevanda analcolica che regala però diverse note al palato. Provala, è molto più piacevole di un’acqua gassata o di un soft drink tipico. Piacere a te. E ai tuoi clienti.

stinger

LEGGI ANCHE
Stinger: storia e ricetta di un after dinner di inizio ‘900. Video tutorial

Nicole Cavazzuti
Nicole Cavazzuti
Mixology Expert è giornalista freelance, docente e consulente per aziende e locali. Ha iniziato la sua carriera con il mensile Bargiornale e, seppur con qualche variazione sul tema, si è sempre occupata di bar, spirits e cocktail. Oggi scrive di mixology e affini su VanityFair.it e Il Messaggero.it. Chiamata spesso come giudice di concorsi di bartending, ha ideato e condotto il primo master di Spirits and Drinks Communication. Da novembre 2019 è la responsabile della sezione bere miscelato del nostro ApeTime Magazine. Per 15 anni è stata la prima firma in ambito mixology del mensile Mixer, organo di stampa della FIPE, per il quale ha ideato diverse rubriche, tra cui il tg dell'ospitalità (Weekly Tv) e History Cocktail, ancora attive e oggi in mano agli ex colleghi di redazione.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato