HomeFoodZafferano e verticale di Bianco dell’Etna insieme al Km0 di Catania

Zafferano e verticale di Bianco dell’Etna insieme al Km0 di Catania

Una selezione di piatti dove lo zafferano rosso di Sicilia incontreranno  una verticale in formato magnum di N’Ettaro, un bianco dell’Etna.

Continuano gli appuntamenti con lo chef Marco Cannizzaro, che nel suo ristorante ha dato vita a degli incontri dove la materia prima diventa protagonista indiscussa della serata.

Dopo il focus sull’olio evo, il resident chef interpreterà una delle spezie più pregiate della cucina: lo zafferano, con un menù appositamente dedicato che lo renderà elemento principe delle ricette presentate.

Appuntamento lunedì 27 marzo, alle 20.30, nei locali del ristorante Km0, dietro l’orto botanico di Catania, per una serata dove l’abbinamento cibo-vino troverà nelle terre del versante sud del nostro vulcano il perfetto equilibrio.

Una selezione di piatti dove lo zafferano rosso di Sicilia dell’azienda Rossoraro, inserita quest’anno da Forbes tra le 100 eccellenze italiane, che dal 2018 lo produce sui fertili terreni dell’Etna incontrerà una verticale in formato magnum di N’Ettaro, un bianco dell’Etna della cantina Masseria Setteporte.

«Quando Marco e Arianna mi hanno invitato a partecipare a questo appuntamento- racconta Piero Portale, anima e cuore della cantina Masseria Setteporte- ho subito accettato con entusiasmo. Come produttore credo che siano questi i momenti in cui si può davvero apprezzare un vino, lasciando che si racconti da solo a chi lo degusta».

«Unire una spezia pregiata come lo zafferano ai vini di Piero darà vita a una degustazione che non parla solo di cibo- vino ma di un territorio- racconta Marco Cannizzaro – Entrambi nascono sull’Etna, e sarà come dipingere un quadro di colori e sfumature differenti. La cucina trova le radici nella storia del territorio che racconta nei diversi modi di interpretare i prodotti che la terra ci regala. Saperne esaltare le caratteristiche e stuzzicare il palato e la curiosità degli ospiti del ristorante è una sfida che ci invita a una sperimentazione continua senza distaccarci troppo dalla tradizione».

Un connubio che racconta una porzione di Terra della nostra Isola, quella che guarda a Sud del Vulcano e che da quei terreni lavici, ricchi di minerali e in continuo fermento da vita a prodotti che ne custodiscono la storia ma soprattutto l’antico legame con l’uomo che qui li coltiva.

Il sapore forte e intenso dello zafferano incontra il sorso incisivo e goloso di un Carricante che regala al naso aromi agrumati, origano ed erbe medicinali che lasciano il passo a un tocco floreale e fruttato, lasciando un sorso fragrante e sapido.

Dall’annata 2020 che accompagnerà l’aperitivo di benvenuto, alla 2019 che sarà protagonista insieme a una Millefoglie allo zafferano Rosso Raro, normanno e olive nere, per declinare la 2018 con un riso al salto con le sarde, in chiusura cernia spuma allo zafferano Rosso Raro e prezzemolo accompagneranno una 2017 per chiudere con una bavarese allo zafferano rosso raro sbrisolona e lamponi con un Passito di Siracusa Jaraya 2021 di cantine Gulino.

LEGGI ANCHE

Origine del vino: la coltivazione della vite risale a più di diecimila anni fa

Scopri tutti i migliori Fornitori del settore Ho.Re.Ca. sul nostro nuovo portale – clicca qui –

 

 

 

 

 

Redazione ApeTime
Redazione ApeTimehttps://www.apetime.com
ApeTime è un sistema di portali digitali e profili social dedicati a Bar, Ristoranti e Hotel che propongono Cocktail, Aperitivi, Food, Beverage, Hospitality e a tutte le aziende fornitrici del settore Ho.Re.Ca.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato