HomeCittà e Aperitivo1862 Dry Bar. Se sei diretto a Madrid, ti diamo una dritta....

1862 Dry Bar. Se sei diretto a Madrid, ti diamo una dritta. Anzi, due

Se sei diretto a Madrid, ti diamo una dritta. Tieni a mente questo nome: 1862 Dry Bar.

1862 Dry Bar. Come avrete intuito la data non è casuale. Ma il riferimento non è solo al primo libro di ricette di cocktail a cura del professore Jerry Thomas, bensì pure all’anno di costruzione del palazzo che accoglie il locale.

Regno dei cocktail vintage riproposti secondo le ricette originali, il locale nonostante si trovi nel cuore del quartiere Malasaña, ovvero in una delle arterie della movida ad alta concentrazione di turisti, ha una clientela locale. “Da me vengono cocktail lovers da tutta la città per bere classici come Old Fashioned, Pisco Sour e Gimlet”, ci racconta il titolare Alberto Martínez.
Qui vivrete la vera Madrid, berrete in modo eccellente, spenderete il giusto e riceverete una splendida accoglienza.

L’Americano, il padre del Negroni: ricetta e curiosità
Video ricetta con Denny Fiorà di Harena: il Kamikaze

I Cannabis Social Club invadono Madrid: cosa sono e come funzionano

Chiariamolo: sono assolutamente legali in Spagna dove, in base all’Articolo 12 della Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea («ognuno ha libertà di riunione pacifica e di associazione a tutti i livelli»), sono ammessi la coltivazione e il consumo personale della cannabis in casa e nelle sedi delle associazioni.
Posizionati sempre lontani da scuole ed edifici pubblici, non hanno vetrine sulla strada e non possono fare pubblicità. Insomma, non sono negozi anche se, per i servizi, ricordano i coffee shop olandesi.
Già, perché oltre al marijuana corner con diverse qualità in continua rotazione, tutte prodotte con la tecnica idroponica, a rendere accogliente l’ambiente ci sono pure il bar e la zona relax con divanetti, accesso wi-fi free, televisione dove gli associati possono fumare l’erba o l’hash acquistati (da un minimo di 1 a un massimo di 60 grammi al mese).
A Barcellona, dove sono nati, spesso occupano ex negozi a piano strada, a Madrid invece sono dei veri e propri speakeasy.

Nicole Cavazzuti
Giornalista freelance esperta di distillati and cocktail bar, è la prima firma in ambito mixology del mensile Mixer e collabora con VanityFair.it e Il Messaggero.it con articoli, video e foto. Giudice di concorsi di bartending, ha ideato e condotto il primo corso italiano di Spirits and Drink Communication. Da novembre 2019 è la responsabile della sezione bere miscelato e spirits del magazine di ApeTime.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Bartender

Magazine ApeTime

Installa l'APP
×
Translate »