HomeEventi“Sake Sound Party”: la cultura giapponese che conquista Milano

“Sake Sound Party”: la cultura giapponese che conquista Milano

Un calendario di serate organizzate ISSEI Rooftop dedicate alla cultura tradizionale giapponese.

Protagoniste di ogni serata anche una selezione di drink a base di sake curata dal Bar Manager Marco Masiero e realizzata in collaborazione con Sake Company

A partire da venerdì 31 maggio da ISSEI Rooftop sarà possibile scoprire le principali tecniche nipponiche, dagli origami alla scrittura “shodō”. Ad allietare gli ospiti anche una drink list a base di sake e la musica della DJ Hiroko Hacci. Terminare la settimana con un aperitivo in terrazza, all’insegna del divertimento, della buona cucina e dell’arte. È da questo intento che nasce “Sake Sound Party”, il calendario di serate organizzate da ISSEI Rooftop – il ristorante panoramico con cocktail bar parte di Radisson Collection Hotel, Santa Sofia Milan -, dedicate alla cultura tradizionale giapponese.

A partire da venerdì 31 maggio e fino al 28 giugno la terrazza dell’albergo si animerà infatti con un ricco calendario di appuntamenti durante i quali si alterneranno artisti specializzati nelle principali tecniche nipponiche, dagli origami alla scrittura “shodō”, passando per i tatuaggi “irezumi”.

Protagoniste di ogni serata anche una selezione di drink a base di sake curata dal Bar Manager Marco Masiero e realizzata in collaborazione con Sake Company – il progetto che dal 2015 seleziona, importa e distribuisce i migliori sake giapponesi in tutta Italia -, la proposta gastronomica firmata dalla Chef Chiara Di Salvo e la musica della DJ Hiroko Hacci

Sono tre le arti giapponesi che sarà possibile scoprire nel corso delle serate: il 31 maggio sarà il turno di Claudio Pittan, che disegnerà per gli ospiti gli “irezumi”, i tradizionali tatuaggi che, come opere d’arte, sono caratterizzati da disegni ampi, linee nette e colori intensi.

Il 7 e il 28 giugno il pubblico potrà assistere alla creazione degli origami – le sculture di carta che nascono dal concetto secondo cui la distruzione porta alla ricostruzione, per cui la materia si trasforma in qualcosa di diverso, piega dopo piega – insieme a Yuzuko Sudo

Il 14 e il 21 giugno toccherà infine a Hiroe Namba che si diletterà nello shodō, la tecnica calligrafica che, con la sua storia millenaria, rappresenta la raffinatezza, l’armonia e la disciplina tipiche della cultura nipponica.

A curare la drink list delle serate, realizzata con una selezione di prodotti distribuiti da Sake Company, sarà Marco Masiero, il Bar Manager di ISSEI Rooftop. Tra i cocktail spiccano il “Kodama Piscu”, con Pisco Quebranta, Ketel One Vodka, Kodakara Dry Ginger Sake e cordiale di cetriolo sunomono, e lo “Yuzu Paloma”, realizzato con Casamigos Tequila Blanco, Kodakara Yuzu Sake, lime, nettare d’agave e soda al pompelmo rosa. Ad accompagnare i drink ci sarà la proposta gastronomica curata dalla chef Chiara Di Salvo. 

Leggi anche: Cocktail verdi, musica e regali, il #P31GreenParty arriva a Milano!

Redazione ApeTime
Redazione ApeTimehttps://www.apetime.com
ApeTime è un sistema di portali digitali e profili social dedicati a Bar, Ristoranti e Hotel che propongono Cocktail, Aperitivi, Food, Beverage, Hospitality e a tutte le aziende fornitrici del settore Ho.Re.Ca.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato