HomeCronaca6 agosto 2021: effetti Green Pass. L'esperienza al McDonald's. VIDEO

6 agosto 2021: effetti Green Pass. L’esperienza al McDonald’s. VIDEO

È il 6 agosto 2021 da meno di 60 minuti.
Chi si reca al McDonald’s accanto al casello autostradale di Brescia in direzione Milano è di ritorno verso casa dopo una giornata fuori porta.
Insomma, per chi si ferma al fast food la notte del 5 agosto (dopo mezzanotte) in un certo senso è ancora giovedì.

Ma per essere precisi è già il 6 agosto 2021. E la legge da oggi impone il Green Pass, tra le altre cose, per stare all’interno dei ristoranti.

Non è stupefacente, in effetti. Visto che da McDonald’s non è possibile ordinare stando fuori, se non sei dotato di certificazione verde non puoi entrare.
Già. Anche se sono passati meno di 60 minuti dall’entrata in vigore del decreto e si desidera mangiare all’esterno.
La legge sentenzia: chi non ha il Pass resta fuori. Quindi? Niente da obiettare.
Solo, resta scioccante vivere un’esperienza del genere.

E lo diciamo per esperienza. Gli effetti Green Pass li abbiamo sperimentati subito.
In diretta (clicca per vedere il nostro video da McDonald’s).

Il 6 agosto 2021 per noi è una giornata triste per l’Italia.

Green Pass, zone a colori
L’incidenza dei contagi resta in vigore ma non sarà più il criterio guida per la scelta delle colorazioni (bianca, gialla, arancione, rossa) delle Regioni. Dall’entrata in vigore del decreto i due parametri principali saranno:

  • il tasso di occupazione dei posti letto in area medica per pazienti affetti da Covid-19
  • il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva per pazienti affetti da Covid-19. Le Regioni restano in zona bianca se:
  1. l’incidenza settimanale dei contagi è inferiore a 50 casi ogni 100.000 abitanti per tre settimane consecutive
  2. qualora si verifichi un’incidenza superiore a 50 casi per 100.000 abitanti, la Regione resta in zona bianca in due casi. Primo, se il tasso di occupazione dei posti letto in area medica per pazienti affetti da Covid-19 è uguale o inferiore al 15 per cento. Oppure, se il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva per pazienti affetti da Covid-19 è uguale o inferiore al 10 per cento
Nicole Cavazzuti
Giornalista freelance esperta di distillati and cocktail bar, è la prima firma in ambito mixology del mensile Mixer e collabora con VanityFair.it e Il Messaggero.it con articoli, video e foto. Giudice di concorsi di bartending, ha ideato e condotto il primo corso italiano di Spirits and Drink Communication. Da novembre 2019 è la responsabile della sezione bere miscelato e spirits del magazine di ApeTime.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Bartender

Magazine ApeTime

Installa l'APP
×
Translate »