HomeCocktail RicetteCome preparare uno Spritz perfetto

Come preparare uno Spritz perfetto

Lo spritz, uno dei simboli dell’aperitivo italiano.

Lo spritz è un cocktail inconfondibile, e per prepararlo in modo perfetto non devi essere un esperto di miscelazione, ma basta seguire pochi semplici consigli.

Per prima cosa le proporzioni: 3 parti di Prosecco, 2 di Aperol e 1 di soda. È questa la ricetta dell’italian Spritz, che è stata codificata nel 2011 dall’International Bartender Associaticon (IBA). L’associazione internazionale di bartender precisa che, oltre all’Aperol, sono molto amate anche le versioni di Spritz con Campari, Select, e Cynar.
In questa guida ti spiego come preparare un simbolo dell’aperitivo italiano, un perfetto Spritz, con tutti i trucchi da seguire.

Ingredienti dello Spritz:
90 ml di Prosecco
60 ml di Aperol (ma si può utilizzare anche Campari o un altro bitter a seconda delle tue preferenze)
30 ml di soda (acqua tonica o seltz o acqua frizzante)
Ghiaccio
Fettina d’arancia

Istruzioni:
1. Prepara un calice da vino e riempilo di ghiaccio fino all’orlo.
2. Versa il tuo liquore preferito, Aperol o Campari, nel bicchiere con il ghiaccio.
3. Aggiungi il vino bianco frizzante (Prosecco) nel bicchiere. Mescola delicatamente con un cucchiaino.
4. Completa il cocktail aggiungendo la soda (acqua tonica o seltz) sopra gli altri ingredienti. Questa dovrebbe essere l’ultima cosa che aggiungi per preservare l’effervescenza.
5. Guarnisci il tuo Spritz con una fetta di arancia. Puoi anche aggiungere una fetta di limone, o un’oliva come decorazione opzionale.
6. Mescola leggermente il cocktail per assicurarti che tutti gli ingredienti si siano ben miscelati.
7. Servi il tuo Spritz perfetto, aggiungendo, se vuoi, una cannuccia, e goditi questo cocktail classico italiano.

Ricorda che se a casa non hai a disposizione il misurino o il jigger, puoi aiutarti con la tazzina da caffè: un caffè espresso misura mediamente 30 ml.

Quale vino usare per lo Spritz
Per preparare uno Spritz classico, il vino bianco frizzante più comunemente usato è il vino veneto Prosecco, che bilancia molto bene l’amaro dell’Aperol o del Campari. Puoi scegliere tra il Prosecco Extra Dry o il Prosecco Brut (più secco) in base ai tuoi gusti personali.
Tuttavia, se desideri sperimentare o preferisci un sapore diverso, puoi anche utilizzare altri vini bianchi frizzanti, come Franciacorta, Trento Doc, Pinot grigio frizzante o Sauvignon Blanc.

La storia dello Spritz
Lo spritz nasce nel Veneto, durante dominazione austriaca. Spritz deriva infatti dal termine tedesco “spritzen” che significa spruzzare, il vino bianco era infatti spruzzato con seltz o acqua frizzante.
Esiste anche una versione con il vino bianco fermo: il “pirlo”, il tipico aperitivo bresciano, preparato con un terzo di Campari, un terzo di vino bianco fermo e un terzo di acqua frizzante.

Le varianti dello spritz
Lo Spritz è un cocktail molto adattabile e versatile, il che significa che esistono numerose varianti del classico Spritz. Ecco alcune delle varianti più comuni:
– Spritz al Limoncello: Sostituisci l’Aperol o il Campari con il limoncello, un liquore italiano al limone, per un tocco di freschezza agrumata. Qui trovi la ricetta.
– Spritz Rosé: Utilizza vino rosato al posto del vino bianco per un colore più vivido e un sapore leggermente diverso.
– Spritz al mirtilli rossi: Aggiungi mirtilli rossi o sciroppo di mirtilli rossi per un colore vivido e un sapore fruttato.
Queste sono solo alcune delle molte varianti dello Spritz. Puoi sperimentare con diversi ingredienti per creare il tuo Spritz personalizzato. La chiave è mantenere un equilibrio tra amaro, dolce e frizzante che ti soddisfi.

Gli errori da non fare
Per preparare uno Spritz perfetto, è importante evitare alcuni errori comuni. Ecco cosa non dovresti fare quando prepari uno Spritz:
1. Usare ingredienti di scarsa qualità
2. Sbagliare le proporzioni: la corretta proporzione tra Aperol o Campari, vino bianco frizzante e soda è fondamentale. Non esagerare con l’amaro o con la soda, altrimenti il tuo Spritz potrebbe risultare sbilanciato.
3. Avere uno spritz tiepido: avere un bicchiere e un cocktail freddo è fondamentale, per questo usa molto ghiaccio.
5. Non utilizzare una fetta di agrume come guarnizione: oltre a dare un tocco di colore e freschezza, la fetta di arancia conferisce anche sapore all’intera bevanda.
6. Agitare invece di mescolare delicatamente: Non è necessario agitare vigorosamente uno Spritz. Mescola delicatamente gli ingredienti nel bicchiere per evitare di far perdere l’effervescenza del Prosecco.

Ricorda che la preparazione di uno Spritz è abbastanza semplice, ma i dettagli fanno la differenza. Evitando questi errori, sarai in grado di gustare uno Spritz perfetto e rinfrescante, per un rito italiano speciale e un momento di relax perfetto.

Leggi anche: Natale, tempo di cocktail verdi: ecco come creare drink list a tema

Scopri tutti i migliori Fornitori del settore Ho.Re.Ca. sul nostro nuovo portale

Redazione ApeTime
Redazione ApeTimehttps://www.apetime.com
ApeTime è un sistema di portali digitali e profili social dedicati a Bar, Ristoranti e Hotel che propongono Cocktail, Aperitivi, Food, Beverage, Hospitality e a tutte le aziende fornitrici del settore Ho.Re.Ca.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato