HomeCocktail RicetteFredde serate d'inverno? 3 cocktail con... acqua calda e latte

Fredde serate d’inverno? 3 cocktail con… acqua calda e latte

L’11 gennaio si celebra la giornata dedicata all’Hot Toddy, cocktail “ancestrale” caldo, come suggerisce il nome, a base di scotch whisky.

Non solo: l’11 gennaio è anche il Milk Day, a ricordare il giorno in cui, nel 1878, per la prima volta a New York il latte venne distribuito in bottiglia, in modo molto più igienico rispetto al tradizionale secchio usato fino ad allora.

Abbiamo quindi pensato di festeggiare anche noi questa data da un lato riscoprendo un cocktail quasi dimenticato come l’Hot Toddy, dall’altro proponendovi un paio di ricette di cocktail a base di latte (ma tranquilli, ci sono anche i distillati…).

L’Hot Toddy

Com’è facile immaginare, quando non esistevano i frigoriferi (e ben pochi potevano permettersi di avere in casa una ghiacciaia), molti cocktail venivano serviti a temperatura ambiente o addirittura caldi. Oggi la categoria dei drink caldi esiste ancora ma è decisamente di nicchia e l’Hot Toddy non è certo uno dei suoi più popolari rappresentanti.

Vale però la pena riscoprirlo, soprattutto in queste fredde giornate di inizio anno, anche perché la sua preparazione non è difficile. E se si ha la fortuna di poter godere del tepore di un camino acceso per riscaldare le serate di gennaio, l’Hot Toddy sarà un ottimo accompagnamento, da sorseggiare magari in buona compagnia.

cocktail La ricetta

Tecnica:
Build

Bicchiere:
Toddy

Ingredienti:
45 ml blended scotch whisky
7,5 ml succo di limone fresco
7,5 ml sciroppo di miele (3 parti di miele, 1 di acqua)
5 ml sciroppo di zucchero “rich” (2 parti di zucchero, 1 di acqua)
3 chiodi di garofano essiccati
60 ml acqua bollente

Garnish:
Fetta di limone
Stecca di cannella

Preparazione:
Versare tutti gli ingredienti nel bicchiere preriscaldato.

Il Milk Punch

Come detto, è passato quasi un secolo e mezzo da quando, nella città di New York, per la prima volta il latte venne venduto confezionato in igieniche bottiglie di vetro anziché essere versato nei secchi aperti portati in giro dai cittadini.

Oggi il latte è distribuito più frequentemente in contenitori Tetra-Pack di cartone o in bottiglie di plastica, però la ricorrenza ci fornisce l’occasione per proporre le ricetta di altri due cocktail poco conosciuti, il Milk Punch (a base di latte, cognac e rum) e la sua variante con il bourbon.

La ricetta del Milk Punch (da Difford’s Guide)

Tecnica:
Shake and Strain

Bicchiere:
Highball (o balloon)

Ingredienti:
30 ml cognac (o brandy)
15 ml rum scuro
15 ml sciroppo di zucchero vanigliato
75 ml latte intero

Garnish:
Spolverata di noce moscata grattugiata

cocktail La ricetta del Bourbon Milk Punch (da Difford’s Guide)

Tecnica:
Shake and Strain

Bicchiere:
Collins

Ingredienti:
50 ml bourbon
15 ml sciroppo di zucchero vanigliato
75 ml latte intero
4 drop bitter alla vaniglia

Garnish:
Spolverata di noce moscata grattugiata

Leggi anche:

Ricetta cocktail: un Martini con cetriolo e wasabi, fresco e piccante. VIDEO

Stefano Fossati
Stefano Fossati
Redattore del tg Bluerating News, collaboratore delle testate economiche di Bfc Media, di Mixer Planet e naturalmente del Magazine ApeTime.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato