HomeCuriosità#IOESISTO: se nei bar fossero legali droghe leggere e prostituzione?

#IOESISTO: se nei bar fossero legali droghe leggere e prostituzione?

Cosa ne pensate dell’ipotesi di concedere ai locali la licenza per droghe leggere e prostituzione? Sono i punti chiave del manifesto di #IOESISTO

Legalizzazione delle droghe leggere e dei bordelli. Ecco i nuovi business da cui il movimento #IOESISTO vuole trarre linfa per la ripresa del mondo dell’ospitalità

Se oggi cercate sul web #IOESISTO non trovate nulla di ufficiale. Ma nonostante non esistano ancora pagine social del movimento, la notizia gira da qualche giorno di voce in voce.

LA NOTIZIA

Un gruppo di imprenditori e professionisti dell’ospitalità, della cultura, dell’arte e della comunicazione è attualmente impegnato nella fondazione di un nuovo movimento politico, culturale e ideologico. “#IOESISTO si propone di apportare un reale cambiamento nella vita del Paese. Sanità, scuola, cultura e ospitalità devono tornare al centro delle attenzioni dello Stato. Noi vogliamo agevolare la ripresa e il cambiamento con misure concrete, che aiutino il PIL e permettano l’aumento dei posti di lavoro. A partire dalla legalizzazione delle droghe leggere. Una misura che implicherebbe la riconversione dei bar falliti. E a partire dall’apertura delle case chiuse in sicurezza”, anticipa Florestano Morroni, tra i fondatori di #IOESISTO. Che è a disposizione per chiarimenti e informazioni.

 

INTERVISTE

Nicole Cavazzuti
Giornalista freelance esperta di spirits and cocktail bar, è la prima firma in ambito mixology del mensile Mixer e collabora con VanityFair.it e Il Messaggero.it con articoli, video e foto. Giudice di concorsi di bartending, ha ideato il primo corso di Spirtis and Drink Communication italiano. Da novembre 2019 è la responsabile della sezione bere miscelato e spirits del magazine di ApeTime.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Bartender

Translate »