HomeBartenderMario Farulla a fine gennaio apre a Milano il suo (brutto) Dirty

Mario Farulla a fine gennaio apre a Milano il suo (brutto) Dirty

Che Mario Farulla volesse aprire un locale tutto suo era una voce che girava da tempo nell’ambiente. Adesso, finalmente, però ci siamo davvero. A fine gennaio, a Milano, apre i battenti Dirty.

Non è stato ancora rivelato il giorno dell’inaugurazione, ma è lo stesso Farulla ad annunciare la prossima apertura del cocktail bar sui social: “Vi aspettiamo (da Dirty, ndr.) a gennaio per percorrere un pezzo di strada e sporcarci insieme con pensieri provocatori”, ha scritto. E come prima provocazione, ha lanciato degli strainer a forma di pene e di vagina (guarda, clicca).

mario farulla E sempre via Instagram, ha presentato il suo progetto. Con queste parole, più o meno: “Ho trascorso anni passati a dover somigliare al posto in cui lavoravo. Ora finalmente lavorerò in un posto che somiglia profondamente a me, alla mia anima scompigliata, casinista e politicamente scorretta. Un posto vero per persone vere, brutale come la semplicità delle cose chiare, oneste”.

Sarà: “Un bar del popolo, senza fronzoli, nudo e crudo. Un bar talmente brutto da essere bellissimo”, anticipa Mario Farulla. Che lo vive come un sogno “che sembrava lontanissimo”. E sarà “un bar talmente basico da rompere tutte le sovrastrutture inutili che in questi anni si sono create”.

mario farulla Da Dirty, per sottolineare quanto la sostanza sia più importante della forma, saranno utilizzate le taniche di spirits prodotte dalla sua Cringe Company. Parliamo di taniche da 4,5 litri, interamente realizzate in plastica riciclabile. “Una scelta pensata per distanziaci da chi ha sostituito la bellezza del proprio packaging alla qualità del proprio prodotto”, chiarisce Farulla. Che poi a noi di Apetime anticipa: “L’inaugurazione è prevista a fine gennaio”. Il bar sorgerà sulle ceneri di un meccanico in viale Regina Giovanna, in zona Porta Venezia.

Leggi anche (clicca)
Fork Biker Lifestyle drink e burger a Marzocca tra moto e moda

Nicole Cavazzuti
Nicole Cavazzuti
Mixology Expert è giornalista freelance, docente e consulente per aziende e locali. Ha iniziato la sua carriera con il mensile Bargiornale e, seppur con qualche variazione sul tema, si è sempre occupata di bar, spirits e cocktail. Oggi scrive di mixology e affini su VanityFair.it e Il Messaggero.it. Chiamata spesso come giudice di concorsi di bartending, ha ideato e condotto il primo master di Spirits and Drinks Communication. Da novembre 2019 è la responsabile della sezione bere miscelato del nostro ApeTime Magazine. Per 15 anni è stata la prima firma in ambito mixology del mensile Mixer, organo di stampa della FIPE, per il quale ha ideato diverse rubriche, tra cui il tg dell'ospitalità (Weekly Tv) e History Cocktail, ancora attive e oggi in mano agli ex colleghi di redazione.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato