HomeIn vino veritasMetodo classico Nature VSQ cantina Monsupello

Metodo classico Nature VSQ cantina Monsupello

Il nostro wine lover si trova nella cantina Monsupello. La gamma di etichette è grandissima: 7 metodi classici, 7 bianchi, 1 rosato, 15 rossi, 3 dolci e una grappa. Oggi ci parla del loro Nature.

Cantina: Monsupello
Uvaggi: 90% Pinot Nero, 10% Chardonnay
Regione: Lombardia
Gradazione: 13.00%
Prezzo: da 20.80 a 24.10€

E’ dal 1893 che la storia della famiglia Boatti e dell’Oltrepò Pavese si sono incrociate. Da lì siamo arrivati a gli anni ’50, quando Carlo Boatti ha preso le redini dell’azienda fino ai giorni nostri con i figli Pierangelo e Laura che continuano la filosofia del papà.

Nel 1932 nacque Carlo e 22 anni dopo lo ritroviamo alla guida dell’azienda diventando il signor Monsupello. Da qui il cambio di marcia, energia, creatività e filosofia: nuovi vigneti, ricerca di zone più vocate, visione innovativa che hanno dato spinta e slancio all’azienda affiancato dalla moglie Carla Dallera.

Carlo ha cercato di selezionare le migliori particelle costruendo circa 50 ettari di terreno.
La gamma di etichette è grandissima: 7 metodi classici, 7 bianchi, 1 rosato, 15 rossi, 3 dolci e una grappa. Oggi vi parlo del loro Nature.

COLORE: giallo paglierino con riflessi dorati. Perlage fine e persistente.
AL NASO: le note di crosta di pane sono ben presenti come delle sfumature di frutta secca come mandarlo e nocciola.
IN BOCCA: risulta essere bello “tagliente” con una vena acida davvero piacevole.

Raccolta manuale delle uve. Pressatura soffice dell’uva intera. Il mosto fiore viene fatto fermentare in acciaio a temperatura controllata. Almeno 28 mesi di affinamento post fermentazione.

GIUDIZIO PERSONALE: (4 su 5)
Anche in base al suo prezzo si tratta di una bevuta da avere sempre. Assaggiati anche il rosè e il millesimato e devo dire che rimane questo il mio preferito. Il voto è bello pieno.

CONTINUA A LEGGERE

TROVA NUOVI FORNITORI DI VINO

Stefano Giovannini
Stefano Giovannini
Da sempre appassionato di vino: "Su Instagram tutto è partito durante il primo lockdown, quando avendo un sacco di tempo libero, ho deciso di aprire una pagina che è il mio piccolo diario di bordo sulla mia passione enoica. Vini classici, naturali, bollicine, io sono dell'idea che esistono vini fatti bene e quelli fatti meno bene."

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato