HomeCocktail RicetteL'Oaxaca Old Fashioned, twist del whisky Old Fashioned. Ricetta

L’Oaxaca Old Fashioned, twist del whisky Old Fashioned. Ricetta

Come il Moscow Mule è stato fautore della diffusione della vodka negli Stati Uniti, così l’Oaxaca Old Fashioned ha contribuito a dare il via alla moda del mezcal in America.

Creato nel 2007 dal barista newyorkese Phil Ward per Death & Co. (@deathandcompany), bar dell’East Village, l’Oaxaca Old Fashioned deve il nome allo stato messicano da cui provengono la maggior parte dei mezcal ed è un twist sul classico whisky Old Fashioned. Si costruisce con un mix di tequila reposado, invecchiata in rovere, mezcal, Angostura e nettare di agave.

Il drink contiene comunque appena 1,5 cl di mezcal contro i 4,5 cl di tequila: una scelta ragionata, che mirava a conquistare la fiducia dei clienti, scettici verso il distillato dal sapore affumicato.

La ricetta dell’Oaxaca Old Fashioned (quantità e foto di sne_dc)


Tecnica:
Build
Bicchiere:
Tumbler basso
Ingredienti:
4,5 cl Reposado Tequila
1,5 cl Mezcal
1‎‎ Cucchiaino di nettare‎ di agave
2 Dash di Angostura bitters

LEGGI ANCHE (CLICCA SUI TITOLI)

Nicole Cavazzuti
Nicole Cavazzuti
Mixology Expert è giornalista freelance, docente e consulente per aziende e locali. Ha iniziato la sua carriera con il mensile Bargiornale e, seppur con qualche variazione sul tema, si è sempre occupata di bar, spirits e cocktail. Oggi scrive di mixology e affini su VanityFair.it e Il Messaggero.it. Chiamata spesso come giudice di concorsi di bartending, ha ideato e condotto il primo master di Spirits and Drinks Communication. Da novembre 2019 è la responsabile della sezione bere miscelato del nostro ApeTime Magazine. Per 15 anni è stata la prima firma in ambito mixology del mensile Mixer, organo di stampa della FIPE, per il quale ha ideato diverse rubriche, tra cui il tg dell'ospitalità (Weekly Tv) e History Cocktail, ancora attive e oggi in mano agli ex colleghi di redazione.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato