HomeVideo - TVLa ripresa del settore passa da questi punti. L'analisi

La ripresa del settore passa da questi punti. L’analisi

Come agevolare la ripresa? Lo abbiamo chiesto ai rappresentanti di federazioni, associazioni e movimenti del mondo Ho.Re.Ca. nella seconda tavola rotonda nazionale in diretta dell’ospitalità

ripresaLa risposta? Una diversa narrazione dell’epidemia, garanzie di continuità lavorativa e taglio delle spese. Con particolare attenzione agli affitti. Così può ripartire il settore.

Lunedì 22 febbraio, in diretta Facebook su ApeTime, si è tenuta la seconda tavola rotonda nazionale in diretta dell’ospitalità con protagonisti Alfredo Zini Presidente di Botteghe Storiche di Milano Monza e Brianza, Aldo Cursano vicepresidente della FIPE, Ferdinando Parisella segretario di M.I.O., Giulio Amorosetti segretario di IHN, Giuseppe Capotosto presidente di Horeca Fondi Uniti e Roberta Pepi fondatrice di Roma più bella. Era atteso anche Claudio Pica vicepresidente di Fiepet, assente per problemi di lavoro.

I tre punti sui c’è comune accordo

Primo, è indispensabile rivedere comunicazione e soluzioni pratiche legate all’epidemia.

ripresaSecondo, per agevolare la ripresa non bastano ristori, prestiti a fondo perduto et similia se poi non si permette al settore dell’ospitalità di lavorare con continuità.

Terzo, agli imprenditori occorre benzina, in altre parole serve liquidità. La ripartenza non sarà possibile se non saranno studiate misure di sostegno concrete in termini di riduzione delle spese fisse. Considerato che tra le voci più impattanti ci sono gli affitti, l’argomento affitto diventa un nodo centrale per la ripresa.

Vuoi saperne di più? Leggi il pezzo uscito su Mixer Planet:

 

ALTRI NOSTRI SERVIZI DEL CANALE VIDEO – TV

Qual è la tecnica che svela di più chi è il bartender? Video

Nicole Cavazzuti
Mixology Expert è giornalista freelance, docente e consulente per aziende e locali. Ha iniziato la sua carriera con il mensile Bargiornale e, seppur con qualche variazione sul tema, si è sempre occupata di bar, spirits e cocktail. Oggi scrive di mixology e affini su VanityFair.it e Il Messaggero.it. Chiamata spesso come giudice di concorsi di bartending, ha ideato e condotto il primo master di Spirits and Drinks Communication. Da novembre 2019 è la responsabile della sezione bere miscelato del nostro ApeTime Magazine. Per 15 anni è stata la prima firma in ambito mixology del mensile Mixer, organo di stampa della FIPE, per il quale ha ideato diverse rubriche, tra cui il tg dell'ospitalità (Weekly Tv) e History Cocktail, ancora attive e oggi in mano agli ex colleghi di redazione.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato

[adrotate group="2"]