HomeCuriosità3 curiosità sul Kir, l'unico cocktail che prese il nome... da un...

3 curiosità sul Kir, l’unico cocktail che prese il nome… da un prete

Il Kir è un cocktail dalla storia un po’ particolare e curiosa, non foss’altro perché, anziché a un bartender, è legata a… un sacerdote.

E’ interessante quindi scoprire le curiosità su questo cocktail francese, popolare anche dalle nostre parti soprattutto nella variante “Royal”.

Felix Kir

3 curiosità sul Kir

1. L’originaria ricetta sarebbe nata nel 1904 a Digione, in Borgogna, quando un cameriere del Cafè Montchapet, tale Faivre, avrebbe aggiunto la creme de cassis – liquore tipico di quella regione, ottenuto dalla macerazione del ribes nero – a un vino bianco locale, creando il Blanc-Cassis. A renderla famosa, però, è stato nel secondo dopoguerra il canonico Felix Kir, parroco di Digione nonché eroe della resistenza durante l’occupazione nazista della Francia, divenuto sindaco della città dal 1945 alla sua morte, nel 1968. Appassionato di enologia, amava il Blanc-Cassis al punto da offrirlo in ogni occasione pubblica che presenziasse a Digione: per questo i suoi concittadini iniziarono a chiamare il drink Kir. Lo stesso canonico, nel 1951, autorizzò l’azienda Leiay-Lagoute, produttrice di creme de cassis, a utilizzare il suo nome per pubblicizzare il Blanc-Cassis.

2. Dal Kir (10 ml di creme de cassis e 90 ml di vino bianco) derivò il Kir Royal, sostituendo al vino bianco fermo uno spumante cremant della Borgogna. Il quale, nei ricettari, fu a sua volta rimpiazzato dal più noto e più diffuso champagne.

3. Sia il Kir sia il Kir Royal entrarono a far parte della lista ufficiale Iba a partire dalla seconda edizione del 1986. Dalla quinta edizione (2011) sono stati unificati in un’unica ricetta, quella del Kir, nella quale il Kir Royal è indicato appunto come una variante. E come tale è ancora presente nella nuova revisione della lista, messa a punto nei mesi scorsi e di prossima pubblicazione in un libro curato dalla stessa Iba (e da Aibes nell’edizione italiana).

Leggi anche:

3 ricette di cocktail col vino in occasione di Wine&Siena

SCOPRI TANTE RICETTE DI COCKTAIL SUL NOSTRO PORTALE

Stefano Fossati
Stefano Fossati
Redattore del tg Bluerating News, collaboratore delle testate economiche di Bfc Media, di Mixer Planet e naturalmente del Magazine ApeTime.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato