HomeIn vino veritasAma Chianti Classico docg 2019 delle Cantine Castello Di Ama

Ama Chianti Classico docg 2019 delle Cantine Castello Di Ama

Per la rubrica In Vino Veritas, oggi parliamo del Chianti Classico docg 2019 del Castello di Ama, con giudizio personale di Stefano Giovannini.

Cantina: Castello di Ama
Uvaggi: 96% Sangiovese, 4%Merlot
Regione: Toscana
Gradazione: 13.5%
Prezzo: da 16.99 € a 20.00 €

Oggi vi porto nel cuore del Chianti Classico, al centro della Toscana, tra Firenze e Siena. Ci troviamo ad Ama, un piccolissimo borgo amministrato dal comune di Gagliole. L’origine etrusca certifica la presenza di un borgo fortificato in età preromana. Durante il Sacro Romano impero, Ama, entra a far parte dei possedimenti della famiglia Firidorfi, mentre il Castello verrà distrutto (poi ricostruito nel ‘700) nel XV esimo secolo. Già nel ‘700 si hanno prove della produzione dei vini grazie alla segnalazione di Pietro Leopoldo d’Asburgo.
Quattro imprenditori (e amici) iniziatono una nuova avventura con l’impianto di altre viti e costruendo una moderna cantina. Nel 1982 entrerà l’agronomo ed enologo Marco Pallanti, mentre nel 1993 sarà Lorenza Sebasti a prendere in mano le redini dell’azienda insieme a Marco. 75 ettari vitati per 320 mila bottiglie prodotte. 9 vini rossi, un rosato, un bianco e un vin santo prodotti. Oggi vi parlo del loro Chianti Classico.

COLORE: rosso vivace con riflessi rubino.
AL NASO: lampone e ciliegia. Un finale leggermente speziato.
IN BOCCA: un vino armonico e fresco dal bell’equilibrio.

bottiglia di vino Ama Chianti Classico
@un_sorso_di_vino

Vendemmia da inizio settembre alla prima decade id ottobre. Vinificazione separata in vasche d’acciaio a temperatura controllata con rimontaggi manuale per 25 giorni. Fermentazione malolattica in acciaio. Assemblaggio delle due varietà e passaggio in barrique di rovere (non nuove) fino a gennaio dove sarà imbottigliato.

GIUDIZIO PERSONALE: 🌟🌟🌟☄️ (3.5/5)
Il loro Chianti Classico è un buon vino e pure di facile reperibilità (si trova anche nelle grandi distribuzioni). Quest’ultima caratteristica a gli occhi di tanti è un giudizio negativo, non per me dato che anche gente meno immersa in questo mondo la possibilità di bere un buon Chianti. Un vino sempre affidabile.

Stefano Giovannini
Stefano Giovannini
Da sempre appassionato di vino: "Su Instagram tutto è partito durante il primo lockdown, quando avendo un sacco di tempo libero, ho deciso di aprire una pagina che è il mio piccolo diario di bordo sulla mia passione enoica. Vini classici, naturali, bollicine, io sono dell'idea che esistono vini fatti bene e quelli fatti meno bene."

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato