HomeAziende, Prodotti, ServiziLavazza green: zero emissioni di anidride carbonica entro il 2030

Lavazza green: zero emissioni di anidride carbonica entro il 2030

Lavazza: la produzione sarà sempre più ecologica negli anni a venire. L’obbiettivo è quello di eliminare completamente le emissioni di anidride carbonica entro il 2030

Nella complessità del momento storico che stiamo vivendo molte aziende sono in difficoltà e trovano la soluzione nel ridurre le spese, in risposta alle diminuite entrate, ma c’è anche chi cerca di sfruttare il momento per rilanciare la propria politica anche e soprattutto in chiave green; questa in effetti sembra la prospettiva verso la quale il mondo vuole dirigersi per risollevarsi. E tale strategia sembra proprio quella adottata anche dalla Lavazza, che nella recente presentazione dei risultati di bilancio 2020 ha annunciato di voler arrivare all’obiettivo di emissioni zero di anidride carbonica entro il 2030.

Il percorso in realtà è già stato intrapreso: a fine 2020 sono state azzerate le emissioni generate dagli stabilimenti produttivi, quelle dei veicoli aziendali, più altre emissioni indirette.

Entro il 2025 si punta a raggiungere la piena sostenibilità del packaging che diventerà totalmente riutilizzabile, riciclabile o compostabile (passaggio questo molto importante soprattutto nel settore della produzione delle capsule, che oggi hanno molto mercato); nel 2030 poi l’obiettivo come detto è quello di giungere all’azzeramento totale delle emissioni aziendali sotto ogni aspetto, comprese quelle legate alle filiere a monte e a valle della produzione propriamente detta.

Tutto questo quadro di obiettivi, che comporta anche una serie di investimenti, si inserisce nel contesto di un bilancio che si è chiuso con una flessione davvero minima nonostante la drammatica situazione mondiale.

Pienamente attivo però il bilancio della Lavazza dal punto di vista sociale, spicca la donazione di 10 milioni di euro alla regione Piemonte che sono stati utilizzati per progetti in sostegno di sanità, scuola e fasce deboli in periodo di pandemia. <Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti nonostante il periodo complesso con ricavi in leggera flessione, una generazione di cassa sostanzialmente in linea con il 2019 e con una posizione finanziaria netta positiva. Siamo cresciuti ben al di sopra della media di mercato sia nel canale Retail che nelle principali geografie – le parole di Antonio Baravalle, Amministratore Delegato del Gruppo Lavazza – Proseguiamo nello sviluppo dei nostri progetti guardando al futuro investendo e concentrandoci su innovazione e sostenibilità, sempre più centrali nella nostra strategia>.

ARTICOLI CORRELATI

Redazione ApeTimehttps://www.apetime.com
Un’esperienza a 360° nel mondo degli Aperitivi e dei Cocktail che sfrutta i sistemi di Geolocalizzazione per trovare e raggiungere in tempo reale Locali, Eventi e Barman. ApeTime si rivolge ai Bartender, ai Gestori di Locali ed a tutte le Persone che vogliono divertirsi la sera sorseggiando un buon Cocktail o un gustoso Aperitivo.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Bartender

Magazine ApeTime

Installa l'APP
×
Translate »