HomeFoodPatata IGP del Fucino: elemento fondamentale di una dieta sana. Ecco perché

Patata IGP del Fucino: elemento fondamentale di una dieta sana. Ecco perché

<La patata IGP del Fucino: dall’eccellenza culinaria allo sviluppo del territorio>. Questo è il titolo del convegno che si è svolto nei giorni scorsi in Abruzzo, nell’aquilano e precisamente ad Aielli.

Nell’occasione la biologa nutrizionista Annunziata Taccone ha presentato i risultati di uno studio da lei realizzato, che mette in evidenza come le patate possano essere elementi fondamentali nella dieta perché forniscono carboidrati, pochi grassi e soprattutto tanti microelementi.

La biologa ha concentrato l’attenzione in particolare sulla presenza di fosforo e potassio nella patata IGP del Fucino, elementi che le rendono particolarmente adatte anche all’alimentazione degli sportivi, soprattutto nelle fasi di allenamento.

L’alta digeribilità delle patate le rende poi ideali anche alle persone anziane. Un po’ più di attenzione bisogna farla per chi soffre di diabete, dal momento che possono provocare un veloce innalzamento del livello di zuccheri nel sangue.

Per evitare queste controindicazioni, le patate in questo caso vanno mangiate in abbinamento ad altri alimenti ricchi di fibre, e soprattutto dopo averle fatte raffreddare, questo infatti fa si che l’amido subisca un processo che lo rende meno assimilabile. Sempre secondo la relazione presentata dalla biologa nutrizionista il consumo di patate è positivo anche rispetto al consumo di pasta perché, contenendo più acqua, la patata è di fatto meno calorica di quest’ultima.

Patata IGP

La patata IGP del Fucino è un prodotto molto importante di questa Piana abruzzese che deriva dalla bonifica di un antico lago ed è una terra molto fertile utilizzata per la produzione non solo delle patate, ma anche di ortaggi come carote e finocchi e ancora di tante leguminose. Si tratta secondo vari studi di una delle zone più fertili e produttive d’Europa per il mix di suolo e clima. Al convegno hanno partecipato imprese, esperti e ricercatori dell’Università, l’organizzazione era curata dall’ associazione Marsicana produttori di patate e dal Consorzio di tutela della patata IGP del Fucino.

Antonio Rinaldi
Giornalista pubblicista e Guida Ambientale Escursionistica appassionato di Natura a 360 gradi (e negli ultimi anni sempre più vicino anche al mondo dell’Agricoltura “naturale”); unisce le due attività professionali scrivendo per Apetime di realtà agricole e vitivinicole di pregio, e spesso organizzando escursioni di conoscenza diretta di queste realtà. Collabora dal 2010 col quotidiano di Parma, per il quale ha realizzato anche Pubblicazioni sul Parco Nazionale dell’Appenino tosco-emiliano.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato

[adrotate group="2"]