HomeCocktail RicetteUn cocktail per sorprendere tutti: Rainbow Cocktail

Un cocktail per sorprendere tutti: Rainbow Cocktail

 

L’arcobaleno in un bicchiere. Ci sono tanti modi per creare questo drink spettacolare. Noi vi proponiamo la ricetta di “Tipsy Bartender”. Rosso, arancione, giallo, verde e azzurro: ne berrete di tutti i colori.

Per creare questo cocktail vi serve il blue curaçao, un liquore che deve il suo nome dall’isola omonima nel Mar dei Caraibi, ottenuto dalle scorze di laraha, un tipo di arance amare che cresce nell’isola.

gli ingredienti del rainbow cocktail

30 ml sciroppo di granatina
15 ml Peach Schnapps (liquore alla pesca)
45 ml succo d’ananas
30 ml Vodka
15 ml Blue Curaçao
Guarnizione: una fetta di arancia, una ciliegia

PREPARAZIONE
1. Versate lo sciroppo di granatina sul fondo del bicchiere e versare lentamente i cubetti di ghiaccio fino a riempirlo. Tenere da parte.
2. In un bicchiere con ghiaccio, unire Peach Schnapps e succo d’ananas. Shakerare e versare sopra il bicchiere con granatina, riempiendolo quasi fino in cima.
3. In un altro bicchiere unire la vodka e il blu curaçao. Shakerare con ghiaccio e poi aggiungere il tutto lentamente nel bicchiere dove ci sono già granatina, peach schnapps e succo d’ananas.
5. Guarnire con una fetta d’arancia e una ciliegia.

 

Potete provare anche questa versione alternativa:

prendete il Rum bianco (45 ml), il liquore maraschino (15 ml) e il succo d’arancia (75 ml), shakerate il tutto e versate nel bicchiere da cocktail.  Poi aggiungete 15 ml di Grenadine o sciroppo di fragola, in modo che si depositi sul fondo (aggiungete la grenadine dopo il succo d’arancia, e non prima, così si formerà ancora meglio l’effetto arcobaleno). Per ultimo mescolate insieme a parte il Blue Curacao (15 ml) e Champagne (75 ml) (ma anche lo spumante farà il suo dovere), e aggiungetelo il mix al tutto, con un cucchiaio apposta per non confondere gli strati. Il consiglio è di non usare ghiaccio, ma di avere le bevande già fredde, per non cambiare la densità e ottenere così l’effetto a più strati del cocktail.

 

 

Stefano Orio
Commercial Manager & Blogger ApeTime. Appassionato di Vini ed Aperitivi. Spesso in giro alla scoperta di cantine, soprattutto quelle con le bollicine.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato

[adrotate group="2"]