HomeAziende, Prodotti, ServiziAmaro Artista, novità da Livorno. Come miscelarlo

Amaro Artista, novità da Livorno. Come miscelarlo

Da Livorno, un nuovo prodotto nel segno della territorialità e tradizione: Amaro Artista. Ecco come usarlo e dove trovarlo

Amaro, è boom di rilancio di antiche ricette.
La territorialità e la tradizione sono di moda. Nel mondo food come in quello della mixology. Di conseguenza, sono leve importanti nelle decisioni di acquisto e consumo degli spirit.

Dopo l’esplosione dei gin e vermut nostrani realizzati sulla base di antiche ricette, oggi è l’amaro sotto i riflettori.
Tra le ultime novità lanciate sul mercato, vi segnaliamo Amaro Artista dell’azienda livornese Euphoria.
Ben 33 erbe, spezie ed estratti accuratamente selezionati e lavorati secondo tradizione, e una ricetta che reinterpreta quella originale del 1860.

Amaro Artista è stato presentato in occasione della recente Tuscany Cocktail Week al Land’ho di Rosignano Marittimo (Livorno) dove è stato proposto per uno Spritz reinterpretato abbinato al cacciucco, nella più pura tradizione labronica.

PRODUZIONE E VENDITA

Prodotto in esclusiva nell’Astigiano dall’Antica Distilleria Quaglia, Amaro Artista è attualmente diffuso in Toscana in oltre 60 locali, ma Euphoria conta di allargare prossimamente il suo raggio d’azione per arrivare a coprire gran parte del territorio nazionale. Già oggi è comunque acquistabile online su www.corso101.com e webdivino.it, e prossimamente anche sul sito ufficiale.

Nicole Cavazzuti
Mixology Expert è giornalista freelance, docente e consulente per aziende e locali. Ha iniziato la sua carriera con il mensile Bargiornale e, seppur con qualche variazione sul tema, si è sempre occupata di bar, spirits e cocktail. Oggi scrive di mixology e affini su VanityFair.it e Il Messaggero.it. Chiamata spesso come giudice di concorsi di bartending, ha ideato e condotto il primo master di Spirits and Drinks Communication. Da novembre 2019 è la responsabile della sezione bere miscelato del nostro ApeTime Magazine. Per 15 anni è stata la prima firma in ambito mixology del mensile Mixer, organo di stampa della FIPE, per il quale ha ideato diverse rubriche, tra cui il tg dell'ospitalità (Weekly Tv) e History Cocktail, ancora attive e oggi in mano agli ex colleghi di redazione.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato

[adrotate group="2"]