HomeBartenderDopo il Covid-19, più famiglia e meno soldi

Dopo il Covid-19, più famiglia e meno soldi

Il 2020 è stato l’anno del Covid-19. E il 2021 non sarà semplice. La crisi economica si farà più palpabile. La disoccupazione crescerà. La situazione di incertezza legata al Covid-19 permarrà almeno fino al prossimo autunno, quando scopriremo se i vaccini saranno efficaci e, in caso, potremo finalmente uscire dallo stato di emergenza sanitaria.

L’anno che verrà sarà un disastro, quindi?
Sicuramente no, almeno non del tutto.

Perché il Covid-19 ha insegnato molto a molti di noi. In particolare, a chi ha figli o partner che per lavoro in passato è riuscito a godersi poco.

L’anno che verrà

Le storie da raccontare sarebbero tantissime. Ma non ci vogliamo dilungare. Basta un esempio. Emblematico.
Fabio Camboni, bar manager di Kasa Incanto a Gaeta, padre di due bimbi (Julia di 10 e Brando di 5 anni), osserva: “Che dire? Nel 2020 dal punto di vista professionale ho sofferto e guadagnato molto meno, ma è migliorata la qualità della mia vita. Non ero mai stato tanto tempo con i miei figli: è stato splendido”. Poi sorride. “Per la prima volta da non so quando, inoltre, sono riuscito a passare qualche ora al mare quest’estate con la famiglia. Momenti di cui mi sono privato per senso del dovere e responsabilità per anni”.

E aggiunge: “Dall’emergenza Covid-19 ho imparato tre cose. Primo, voglio dare più spazio alla famiglia. Secondo, non bisogna mai dare niente per scontato. Terzo, occorre reagire e non abbattersi mai”.

FABIO CAMBONI

Oggi Barmanager di Kasa Incanto, a Gaeta, che considera il teatro dove intrattenere i suoi clienti e che ha portato alla ribalta con il suo genio e la sua stravaganza. Essere in prima fila con in mano la bussola per questa ciurma di folli, un po’ pirati, un po’ romantici lo rende orgoglioso. “Lavoriamo di squadra ogni giorno, ci confrontiamo per migliorare, per sperimentare, per crescere e sentirci come una famiglia.” Per non farsi mancare nulla, da quest’anno è diventato insieme ai suoi amici titolare dell’Osteria Pesce&Pesce, occupandosi con la stessa dedizione e passione al progetto. Non è tutto: è autore del libro 99% il sottovuoto nel Food e nel Beverage, in collaborazione con lo chef Gianluca Scolastra e il Somelier Danilo Di Nitto.

ARTICOLI CORRELATI
Nicole Cavazzuti
Giornalista freelance esperta di spirits and cocktail bar, è la prima firma in ambito mixology del mensile Mixer e collabora con VanityFair.it e Il Messaggero.it con articoli, video e foto. Giudice di concorsi di bartending, ha ideato e condotto il primo corso di Spirits and Drink Communication italiano. Da novembre 2019 è la responsabile della sezione bere miscelato e spirits del magazine di ApeTime.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Bartender

Magazine ApeTime

Installa l'APP
×
Translate »