HomeCittà e AperitivoViaggio a Venezia tra locali storici e nuovi, con dritte sugli angoli...

Viaggio a Venezia tra locali storici e nuovi, con dritte sugli angoli da vedere

“Venezia è il sogno di ogni città”, ha scritto Abraham Yehoshua. Già. In effetti, è una città che non teme paragoni, un tesoro d’arte che sembra galleggiare sull’acqua.

ApeTime vi guida alla scoperta del meglio di Venezia, passeggiando fra locali ed eccellenze, sapori e storia. La capitale per oltre un millennio della Serenissima Repubblica di Venezia è porta di scambio fra occidente e oriente. Nata nel 476 d.C., quando le invasioni barbariche costrinsero gli abitanti delle campagne venete a rifugiarsi nelle isole della laguna. Poi è diventata nel 697 Ducato. Nel 1200 la repubblica di Venezia si ampliò fino al Peloponneso, a Creta e Cipro. Nel labirinto di calli è facile perdersi, ma ci sono locali da non perdere.

BAR SPECIALI

A Venezia ha sede l’Harry’s Bar Cipriani, dichiarato nel 2001 patrimonio nazionale dal ministero dei Beni Culturali, celebrato da Ernest Hemingway, si trova in Calle Vallaresso, a lato di piazzale San Marco. Qui, nel 1948, Giuseppe Cipriani ha inventato il Bellini, cocktail a base di vino bianco frizzante e pure di pesca bianca (in onore del pittore Giovanni Bellini). Anche il Carpaccio è nato sempre nell’ Harry’s Bar a Venezia, fettine sottilissime di manzo, un piatto nato nel 1950, intitolato a Vittore Carpaccio, poiché il colore della carne cruda gli ricordava i colori intensi dei quadri del pittore veneziano. Il locale che è ancora oggi un esempio di ospitalità, creatività e di eleganza italiana, famosa in tutto il mondo.

Per un aperitivo unico e spettacolare, segnatevi questo nome: Skyline Rooftop Bar Venice, nell’isola La Giudecca, nella terrazza dell’Hotel Hilton Molino Stucky, dove godersi la migliore vista di Venezia.

 

La vista dalla terrazza dell’Hotel Hilton Molino Stucky

A Venezia troverete uno dei caffè più antichi al mondo: il Caffè Florian, che prende il nome da Florian (floriano) Francesconi. Elegante e unico ha aperto nel 1720,
in piazza San Marco, sotto i portici delle procuratie nuove.

Il Caffè Florian

BACARI

in giro per venezia è viva la tradizione dei bacari, locali minuscoli, dove bere vino o spritz e assaggiare i “cicchetti”: polpette, tramezzini, polenta con baccalà mantecato, dove gustare la cucina autentica veneziana, e dove bere un’ombra, cioè un bicchiere di vino. Fra i diversi bacari vi segnaliamo: Al bottegon – già cantinone Schiavi, a Dorsoduro, Bacareto da Lele, a Fondamenta dei Tolentini, adorato dai veneziani, molto frequentato ed economico, e ancora: bacaro risorto, a Campo S. Provolo. Girando fra i calli c’è solo l’imbarazzo della scelta.

COSA VEDERE

il primo posto da vedere è Piazza San Marco, simbolo della città, con il campanile e la maestosa la Basilica di San Marco. Sopra la porta principale della basilica si trovano i quattro cavalli bronzei portati via dal palazzo imperiale di Costantinopoli, dopo la quarta crociata del 1204. L’architettura e le decorazioni sono esempio di incontro fra oriente e occidente. Accanto si trova Palazzo Ducale, con le sale del potere della Serenissima, un tempo era il palazzo dei Dogi, oggi accoglie i turisti, fra opere di Tiziano, Tiepolo, Paolo Veronese, Tintoretto.

La Basilica di San Marco

Venezia ha oltre 300 ponti, fra i più fotografati al mondo c’è il Ponte di Rialto, costruito nel 1593. Un altro luogo storico è il Ponte dei Sospiri, chiamato così dai sospiri dei prigionieri che lo attraversavano, perché collega i tribunali di Palazzo Ducale alle prigioni.

È la città del Carnevale, delle gondole, della Biennale di arte e architettura, della mostra internazionale del Cinema, del teatro La Fenic (https://www.teatrolafenice.it/), e di musei come le Galleria dell’Accademia, https://www.gallerieaccademia.it/ con capolavori come La Tempesta di Giorgione e la Pietà di Tiziano, o il Museo Peggy Guggenheim, con L’Impero della Luce di Magritte, e opere di Klee, Picasso, Pollock, Dalì, Kandinsky, De Chirico.

Accanto a Venezia, da visitare, c’è l’isola di Murano, famosa per l’arte del vetro, per un prodotto famoso nel mondo. Per scoprire e portarsi a casa una scultura di vetro, di un maestro vetraio, si può curiosare anche online, attraverso ad esempio il sito https://www.originalmuranoglass.com/it/, originale vetro di Murano, fatto a mano a Venezia dal 1921.

Insomma, lasciatevi incantare da Venezia, e scoprite i migliori bar e ristoranti di una città magica con ApeTime, trovate tutti i locali per preparare il viaggio: https://www.apetime.com/bar/venezia

Redazione ApeTimehttps://www.apetime.com
Un’esperienza a 360° nel mondo degli Aperitivi e dei Cocktail che sfrutta i sistemi di Geolocalizzazione per trovare e raggiungere in tempo reale Locali, Eventi e Barman. ApeTime si rivolge ai Bartender, ai Gestori di Locali ed a tutte le Persone che vogliono divertirsi la sera sorseggiando un buon Cocktail o un gustoso Aperitivo.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Bartender

Magazine ApeTime

Installa l'APP
×
Translate »