HomeBirraA Cuneo la prima edizione degli stati generali della birra

A Cuneo la prima edizione degli stati generali della birra

Riveste grande importanza la prima edizione degli stati generali della birra che si svolgerà sabato 20 gennaio, presso le aule dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (Cuneo).

La filiera birraria italiana, nonostante le difficoltà che si trova ad affrontare (e alle quali recentemente abbiamo dedicato un articolo relativo alla brusca frenata fatta registrare dal settore nel 2023 per quanto riguarda produzione ed export), continua ad organizzare numerose iniziative e a lanciare sul mercato dei nuovi prodotti con l’obiettivo di fidelizzare un numero crescente di appassionati.

L’obiettivo principale di questi eventi dedicati alla birra è quello di avvicinare sempre più neofiti al mondo brassicolo ed i dati relativi ai consumi in Italia negli ultimi anni (fatta eccezione per quelli dello scorso anno e del 2020) dimostrano come l’obiettivo sia stato centrato grazie a bevande di qualità il cui lancio viene supportato da una comunicazione molto efficace.

Si tratta di manifestazioni legate all’antica bevanda che, in alcuni casi, sono diventate delle vere e proprie tradizioni che richiamano numerosi appassionati  e curiosi non solo dall’Italia ma anche dall’estero, come nel caso dell’ Oktoberfest di Genova che si svolge dal 2009.

In questo articolo invece parleremo di un aspetto diverso del comparto birrario italiano, ovvero i convegni di settore: il numero di queste iniziative, che vogliono presentare la filiera italiana in ‘modo istituzionale’, infatti, negli ultimi dieci anni, è aumentato rapidamente, soprattutto da quando la stessa ha cominciato a crescere in maniera considerevole.

Questo dimostra come il settore, ora più che in passato, possa fare affidamento su di un numero maggiore d’investimenti e su degli sforzi concreti che sono finalizzati a consolidarne le fondamenta: vi è dunque un crescente interesse intorno alla filiera brassicola italiana e queste occasioni sono preziose per fare il punto della situazione, creare momenti di confronto e presentare nuovi progetti a tema.

In tal senso, riveste grande importanza la prima edizione degli stati generali della birra che si svolgerà sabato prossimo, 20 gennaio, presso le aule dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (Cuneo): l’inizio dei lavori è fissato per le ore 9,30 con l’introduzione a cura degli organizzatori e delle istituzioni presenti.

birra prima edizione stati

L’evento, promosso da Cia-Agricoltori Italiani in collaborazione con Unionbirrai, si pone come obiettivo principale quello di avviare, insieme a tutti gli attori del settore, un percorso programmatico dedicato alla filiera della birra made in Italy: questo per fare in modo che si sviluppi nel modo più corretto possibile grazie ad investimenti mirati e riesca a fronteggiare efficacemente i periodi difficili, come il 2023.

I saluti introduttivi saranno a cura di Matteo Bartolini (vicepresidente nazionale CIA),di Silvio Barbero (vicepresidente UNISG),di Elena Chiorino (assessore a Lavoro, Istruzione e Merito, Formazione, Università della Regione Piemonte),di Paolo Bongiovanni (consigliere Regione Piemonte e capogruppo FdI) e di Chiara Gribaudo (deputata e vicepresidente PD)

Una volta terminata questa prima fase, si terrà una vera e propria tavola rotonda con i rappresentanti istituzionali e della filiera. Nel dettaglio, interverranno: Vittorio Ferraris (Unionbirrai), Alfredo Pratolongo (Assobirra), Teo Musso (Consorzio Birra Italiana), Stefano Fancelli (Luppolo Made in Italy), Fabio Giangiacomi (Consorzio Italiano Produttori dell’Orzo e della Birra), Katya Carbone (CREA- centro di ricerca alimenti e nutrizione) e Monica Ciaburro (segretaria Commissione Agricoltura).

Prevista la partecipazione anche di Marco Protopapa (assessore Agricoltura Regione Piemonte), Cristiano Fini (presidente nazionale Cia) e Patrizio Giacomo La Pietra (sottosegretario Masaf). Roberto Fiori, giornalista de La Stampa, infine, si occuperà di moderare gli interventi.

Gli argomenti al centro del convegno saranno: la tassazione del prodotto birra (una questione di grande attualità), le politiche agricole di supporto alla produzione delle materie prime nazionali e la crescita del movimento dei birrifici artigianali e agricoli, una delle nuova eccellenze del made in Italy.

Uno degli altri temi che verranno trattati sarà quello relativo alle strategie da adottare per fronteggiare al meglio le criticità palesatesi nel 2023: un anno che ha visto una brusca frenata della crescita della filiera brassicola nostrana, al contrario di quanto avvenuto nel resto d’Europa dove, come dimostrano i dati, i mercati birrari dei diversi Paesi proseguono nel loro sviluppo post pandemia.

La prima edizione degli stati generali potrebbe quindi essere un’ottima occasione per le associazioni di categoria (in primis Assobirra e Unionbirrai) per confrontarsi con tutte le altre componenti della filiera e cercare di comprendere le ragioni per le quali, gli ultimi dodici mesi, hanno fatto registrare un’inversione di tendenza solo nella nostra penisola.

Quello che ,infine, vogliamo sottolineare nuovamente è il fatto che in Italia la birra paga maggiormente dazio che altrove nei confronti di altre bevande, specie in periodi di gravi difficoltà economiche: in primis del vino, uno dei prodotti di punta del made in Italy, spesso irrinunciabile sulle nostre tavole.

Gli stati generali potrebbero quindi servire per analizzare in maniera collegiale ed approfondita questo aspetto e cercare delle soluzioni per fare in modo che il 2023 diventi l’eccezione (come il 2020, l’anno della pandemia) al trend di forte crescita fatto registrare dalla filiera brassicola italiana negli ultimi dieci anni.

CONTINUA A LEGGERE

SCOPRI NUOVI FORNITORI DI BIRRA

Redazione ApeTime
Redazione ApeTimehttps://www.apetime.com
ApeTime è un sistema di portali digitali e profili social dedicati a Bar, Ristoranti e Hotel che propongono Cocktail, Aperitivi, Food, Beverage, Hospitality e a tutte le aziende fornitrici del settore Ho.Re.Ca.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato