HomeLocali - Bar - CocktailbarOggi ApeTime vola a Palermo da Antica Focacceria San Francesco

Oggi ApeTime vola a Palermo da Antica Focacceria San Francesco

ApeTime oggi vola a Palermo alla scoperta di Antica Focacceria San Francesco, storico marchio di Palermo che il gruppo Cirfood ha acquisito da Feltrinelli nel febbraio 2020.

Vi racconteremo il locale, la città e tutte le esperienze che vivremo.
Qui, intanto, due info. Cirfood negli ultimi anni ha puntato sempre più sulla ristorazione commerciale: prima è stato il turno di Kalamaro, ristorante-piadineria di Riccione (che il gruppo ha già portato a Milano e a Firenze), poi dell’Antica Focacceria San Francesco e quindi di recente di Poormanger.

antica focacceria san francescoIl marchio Antica Focacceria San Francesco
Nasce nel 1834, nello storico quartiere di Palermo della Vuccirìa. Oggi il marchio è presente a Palermo, Roma, Milano, Bergamo e nei principali centri dello shopping e del travel.

ARANCINA AL RAGÙ DI CARNE di ANTICA FOCACCERIA SAN FRANCESCO

LIVELLO: medio
TEMPO: 20 minuti, più un giorno di preparazione del riso
COTTURA: 5 minuti

INGREDIENTI E DOSI PER 4 PERSONE

250 gr di riso Arborio
250 gr di riso Roma
1 lt acqua
1 gr di pistilli di zafferano
150 gr di carne trita di vitello
100 gr di piselli freschi
100 ml di passata di pomodoro
6 uova
100 gr di caciocavallo a dadini, in alternativa mozzarella
100 gr di burro
1/2 cipolla
1 carota
1 costa di sedano
300 gr di farina
300 gr di pangrattato
Vino rosso
Sale e pepe macinato fresco
Olio di semi per la frittura

PREPARAZIONE
Portate a ebollizione l’acqua, salate e aggiungete il riso, coprite e fate cuocere a fuoco moderato; a fine cottura il riso dovrà aver assorbito completamente l’acqua nella pentola. A riso ancora caldo mantecatelo con il burro, lo zafferano, 3 uova e lasciate raffreddare. In una casseruola fate soffriggere il sedano, la carota e la cipolla tagliati molto finemente. Una volta che le verdure sono ben dorate, aggiungete la carne facendola  rosolare leggermente; sfumate con mezzo bicchiere di vino rosso, infine aggiungete sale, pepe e 30 gr di farina facendo molta attenzione affinché non faccia grumi. Unite la passata di pomodoro e lasciate andare a fuoco lento per circa un’ora. A parte, scottate per qualche minuto i piselli in abbondante acqua salata, scolateli e passateli in padella con una noce di burro; una volta che il ragù sarà pronto ultimate aggiungendo i piselli e lasciate che raffreddi. Per la preparazione delle arancine  formate con il riso tante palle di circa 5 cm di diametro; fate col pollice un buco in ciascuna, riempitelo di ragù e un dadino di caciocavallo o mozzarella, poi richiudetelo. Passate le arancine nella farina, poi nelle uova sbattute e salate, quindi nel pan grattato, infine friggetele poche alla volta in olio ben caldo.

LEGGI ANCHE
Nicole Cavazzuti
Giornalista freelance esperta di distillati and cocktail bar, è la prima firma in ambito mixology del mensile Mixer e collabora con VanityFair.it e Il Messaggero.it con articoli, video e foto. Giudice di concorsi di bartending, ha ideato e condotto il primo corso italiano di Spirits and Drink Communication. Da novembre 2019 è la responsabile della sezione bere miscelato e spirits del magazine di ApeTime.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Bartender

Magazine ApeTime

Installa l'APP
×