HomeCocktail RicetteUn Americano a Roccanivo, cocktail ricetta estiva di Distillerie Berta

Un Americano a Roccanivo, cocktail ricetta estiva di Distillerie Berta

Un Americano a Roccanivo è uno dei nuovi drink ideati da Distillerie Berta in occasione dell’estate per spronare l’uso dei suoi prodotti come ingredienti degli aperitivi. 

Un Americano a Roccanivo ha una gradazione alcolica contenuta ed è fresco, scopri la cocktail ricetta!

Americano ricettaTecnica:
Build
Bicchiere:
Tumbler basso
Ingredienti:
25 ml di Punt e mes
25 ml Martini Rosso
25 ml Campari
50 ml di Amaro il 28 di via San Nicolao
Top di soda
Decorazione:
Una fetta d’arancia

L’Americano

Non è errato definirlo il padre del Negroni. Cocktail dalle origini misteriose, si narra sia stato creato nel 1933 in onore del pugile Primo Carnera, soprannominato l’Americano. Ma pare più leggenda che realtà. “Molti storici pensano che sia stato ideato invece nel 1860 a Milano al Gaspare Campari’s Bar”, ricorda Luigi Manzo, autore del manuale I nuovi cocktail IBA 2020. Certezze non ce ne sono.
AmericanoLA RICETTA DEL CLASSICO

Ingredienti:
3 cl di Campari
3 cl di vermouth rosso
top di soda o acqua gassata
Preparazione:
Versare gli ingredienti direttamente nel bicchiere, aggiungere il ghiaccio a cubi, mescolare per raffreddare e completare con aggiunta di soda o acqua gassata
Curiosità:
Famosa declinazione dell’Americano è il Torino-Milano, con Bitter Campari e Punt e Mes, ma senza soda

LEGGI ANCHE -CLICCA SUI TITOLI-
Nicole Cavazzuti
Mixology Expert è giornalista freelance, docente e consulente per aziende e locali. Ha iniziato la sua carriera con il mensile Bargiornale e, seppur con qualche variazione sul tema, si è sempre occupata di bar, spirits e cocktail. Oggi scrive di mixology e affini su VanityFair.it e Il Messaggero.it. Chiamata spesso come giudice di concorsi di bartending, ha ideato e condotto il primo master di Spirits and Drinks Communication. Da novembre 2019 è la responsabile della sezione bere miscelato del nostro ApeTime Magazine. Per 15 anni è stata la prima firma in ambito mixology del mensile Mixer, organo di stampa della FIPE, per il quale ha ideato diverse rubriche, tra cui il tg dell'ospitalità (Weekly Tv) e History Cocktail, ancora attive e oggi in mano agli ex colleghi di redazione.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato

[adrotate group="2"]