HomeCronacaPoli parte da Le Bon Bock e dai drink di Davide Diaferia...

Poli parte da Le Bon Bock e dai drink di Davide Diaferia per conquistare i bar

Il matrimonio tra Poli Distillerie e la mixology si è celebrato a Roma. In due tappe.
Primo step: la partecipazione al Roma Bar Show con un proprio stand autonomo dal distributore Meregalli dove sono stati presentati il nuovo whisky Segretario di Stato, i gin Marconi 42 e 46, i vermouth e il bitter Taurus.

PoliSecondo passo: la prima presentazione di Poli Distillerie ai bartender del Single Malt tutto italiano allo storico Le Bon Bock tempio del whisky di Stefano Carlucci, 30 anni di attività quest’anno, con i cocktail del bravissimo (nonché umilissimo, qualità rara nel settore) bartender Davide Diaferia del Drink Kong, 19simo cocktail bar del mondo.

Ed è solo l’inizio. Intanto, sul sito dell’azienda trovi una selezione di cocktail ricette (clicca qui). Ma Jacopo Poli e la sua squadra è pronta ad affrontare la sfida di allargare il mercato ai bar e ai pub.

PoliSi parte dal whisky ma si punta ad arrivare alla grappa, che Distillerie Poli produce dal 1898. Passando per il gin.
Ça va sans dire.

Guarda la video intervista a Jacopo Poli!

Mezcal

Leggi anche Mezcal Old Fashioned: un twist semplice ed efficace. Ricetta (clicca)

Leggi la case history di Yelena Anter che di recente ha partecipato al programma di podcast di The Industry Podcast (@the_industry_podcast‎‎, clicca per vedere la pagina Instagram) per parlare di come un barman può costruire la propria immagine e reputazione sui social media

Nicole Cavazzuti
Mixology Expert è giornalista freelance, docente e consulente per aziende e locali. Ha iniziato la sua carriera con il mensile Bargiornale e, seppur con qualche variazione sul tema, si è sempre occupata di bar, spirits e cocktail. Oggi scrive di mixology e affini su VanityFair.it e Il Messaggero.it. Chiamata spesso come giudice di concorsi di bartending, ha ideato e condotto il primo master di Spirits and Drinks Communication. Da novembre 2019 è la responsabile della sezione bere miscelato del nostro ApeTime Magazine. Per 15 anni è stata la prima firma in ambito mixology del mensile Mixer, organo di stampa della FIPE, per il quale ha ideato diverse rubriche, tra cui il tg dell'ospitalità (Weekly Tv) e History Cocktail, ancora attive e oggi in mano agli ex colleghi di redazione.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato

[adrotate group="2"]