HomeEventiItalicus firma tre talk dedicati ai linguaggi dell'arte contemporanea

Italicus firma tre talk dedicati ai linguaggi dell’arte contemporanea

Grand Tour per Italicus in Triennale: l’aperitivo ispirato all’arte passa per le gallerie degli artisti emergenti.

ITALICUS arriva in Triennale Milano, culla del design italiano, con degli aperitivi ispirati all’arte. Il 14 giugno, 27 giugno e 11 luglio si terranno tre talk dedicati ai linguaggi più sperimentali dell’arte contemporanea, allietati da aperitivi d’arte a base di Rosolio di Bergamotto.

ITALICUS Rosolio di Bergamotto, simbolo dell’aperitivo italiano nel mondo, partecipa a una serie di eventi per celebrare la creatività e l’innovazione italiane in collaborazione con ZERO nel progetto “Contemporary Spirits”.

Alcune fra le più importanti gallerie d’arte contemporanea di Milano e Triennale Milano ospiteranno veri e propri aperitivi ispirati all’arte: sarà possibile visitare le esposizioni e gustare i cocktail abbinati per ciascuna galleria, pensati e preparati per l’occasione dai bartender più creativi della città.

Fino a ottobre, il programma sarà un crescendo di ispirazione, con gli eventi che si alterneranno tra Triennale e alcune delle gallerie d’arte milanesi più importanti. Gli appuntamenti si terranno nelle gallerie Fanta, LUPO, Martina Simeti, Ncontemporary e ArtNoble.

Le performance di ITALICUS in Triennale Milano

ITALICUS accompagnerà i talk di Triennale Milano, dedicati agli artisti emergenti, con la proposta cocktail aperitivo Eclisse, ideato da Nicolò Rossi e ispirato alla lampada di Vico Magistretti, artista e designer italiano iconico esposto in Triennale. “Il mio drink è una dedica alla forma d’arte più influente del secolo scorso: una ricetta semplice ed elegante che usa sapori ispirati agli anni ‘50 e ‘60″ – spiega il bartender.

Le date delle serate in Triennale saranno dedicate ai linguaggi più sperimentali dell’arte contemporanea con tre eventi nell’arco dei mesi estivi:  14 giugno, 27 giugno e 11 luglio, dalle 19 alle 20 (accesso libero e gratuito).

Nell’ambito di Triennale Estate, Triennale Milano proporrà per il secondo anno la rassegna We Are Who We Are, alcuni momenti di approfondimento sull’arte contemporanea italiana con, da una parte, appuntamenti tematici legati ai progetti espositivi proposti dall’istituzione, e, dall’altra, un focus mirato sulla scena emergente indipendente, sempre con uno sguardo trasversale e interdisciplinare.

L’appuntamento del 14 giugno sarà dedicato alla mostra Reversing the Eye: fotografia, film e video negli anni dell’arte povera, mentre nelle due date successive il 27 giugno e l’11 luglio i talk riguarderanno otto artisti che sviluppano la loro ricerca nell’arte contemporanea partendo proprio dall’inclusione di diversi linguaggi. I talk partiranno da un singolo progetto per artista e andranno a ritroso all’interno di quella che è stata la genesi del lavoro e la commistione espressiva.

Gli appuntamenti in galleria

A giugno, il grand tour farà poi tappa alla galleria Fanta – MLN di Via Asiago 12: project space sorto in un ex magazzino sotto la rete ferroviaria di Milano, polo di notorietà per artisti italiani emergenti. Qui, Marco Garavaglia, bartender di Supervisor del NIK’S & CO, presenterà Fantastico: un cocktail in cui gli agrumi, le spezie e la soia rappresentano luoghi in cui si ritrovano storie nate lontane. In questa galleria si tornerà in settembre.

Il programma proseguirà il 6 luglio e il 14 settembre con una mostra collettiva alla L.U.P.O di Corso Buenos Aires 2, che ospiterà Ivan Patruno, bartender del Rooftop panoramico e di Etico Horto, per presentare il suo The Dark Side of Negroni.

In autunno ITALICUS e il barman del Morgante Matias Barrueco accompagneranno con le note del grano saraceno e di zafferano, nel cocktail Love Anthem, la mostra di Jasmine Gregory alla galleria Martina Simeti in Via Benedetto Marcello, 44.

Quindi le serate si ripeteranno ancora nelle gallerie Ncontemporary e ArtNoble. Il calendario di tutti gli appuntamenti è disponibile qui

L’arte in forma liquida

ITALICUS ha nel suo spirito la creatività e lo stile moderno italiano, e da sempre affianca i talenti emergenti con challenge e contest che stimolano la produzione artistica sia nel mondo della mixology sia nel perimetro delle arti applicate. L’idea di Giuseppe Gallo, CEO e founder di ITALICUS, è sempre stata quella di innovare la categoria degli aperitivi facendo rivivere l’arte e la bellezza italiana in forma liquida. Il Rosolio di Bergamotto è nato proprio per riunire il meglio di alcune delle più importanti tradizioni italiane in un vero e proprio ‘sorso’ d’Italia.

Il design della bottiglia, creato da Stranger & Stranger, ha uno stile classico e moderno insieme nei colori e nelle forme, con tonalità cromatiche acquamarina e inserti dorati nell’etichetta. Il richiamo all’italianità si ispira sia all’epoca romanica che al periodo del Rinascimento, con un tappo lavorato e decorato artigianalmente su cui è rappresentato il romano Dio Bacco disegnato come l’Uomo Vitruviano di Leonardo da Vinci.

Leggi anche: 3 cocktail a base di Italicus per un aperitivo mediterraneo

Scopri tutti i migliori Fornitori del settore Ho.Re.Ca. sul nostro nuovo portale – clicca qui –

Redazione ApeTime
Redazione ApeTimehttps://www.apetime.com
ApeTime è un sistema di portali digitali e profili social dedicati a Bar, Ristoranti e Hotel che propongono Cocktail, Aperitivi, Food, Beverage, Hospitality e a tutte le aziende fornitrici del settore Ho.Re.Ca.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato