HomeEventiNon solo sambuca: Molinari ora punta alla mixology, fra toniche e... spettacolo

Non solo sambuca: Molinari ora punta alla mixology, fra toniche e… spettacolo

Da quasi ottant’anni sinonimo di Sambuca, Molinari allarga i propri orizzonti avvicinandosi anche al mondo della mixology.

Lo dimostra ad esempio la drink list di twist on classic basati proprio sulla Sambuca Extra Molinari, lo storico liquore a base di anice stellato che si dimostra versatile anche nei cocktail. Protagonisti fra l’altro a Roma della drink list di AcquaRoof Terrazza Molinari, ristorante e cocktail bar al sesto piano dell’hotel The First Roma Arte, naturalmente con splendida vista sulla capitale, con cui l’azienda ha voluto anche sottolineare il legame con la città in cui è nata e cresciuta.

Sempre più mixology

A rafforzare il legame con il bere miscelato sono anche gli accordi per la distribuzione in Italia di distillati premium come la linea di Rémy Cointreau, Gin MG, Tovaritch e Xenta Absenta, ma anche, dal 2022, delle toniche premium London Essence e degli sciroppi Mathieu Teisseire del gruppo britannico Britvic Teisseire International, dedicati proprio alla miscelazione. Che affiancano i marchi di proprietà quali Limoncello di Capri, Vov e le grappe Ceschia.

Le toniche London Essence

Quest’anno, al Roma Bar Show, Molinari ha attirato l’attenzione sui suoi prodotti (e sui suoi drink) anche trasformando il proprio stand in un palco che ha ospitato uno spettacolo di break dance (guarda il video di Nicole Cavazzuti qui sotto). “Un momento di intrattenimento che rientra nel nostro progetto per intercettare i consumatori attraverso la musica“, spiega la direttrice marketing dell’azienda, Anna Ballirano.

Musica e social

Un progetto che, quest’estate, si concretizzerà nella sponsorizzazione e nella partecipazione a eventi musicali in tutta Italia, associata a un concorso su Instagram, #fotoconmolinari, che metterà in palio i biglietti per accedere gratuitamente agli spettacoli.

Concerto sponsorizzato da Molinari

“Instagram ha un peso sempre maggiore all’interno del nostro media mix”, continua Ballinaro: “Puntiamo molto su questa piattaforma social per veicolare branded content e per attività in collaborazione con influencer a supporto di iniziative promozionali nei punti vendita. Sempre in ambito social, per il futuro puntiamo a presidiare anche LinkedIn, interessante per il suo target di professionisti, diversamente da TikTok, utilizzato dai giovanissimi e quindi non in linea con un marchio di superalcolici”.

Leggi anche:

Pallini e Ginarte, un “drink bus” per le vie di Roma con Julian Biondi. Video

Stefano Fossati
Stefano Fossati
Redattore del tg Bluerating News, collaboratore delle testate economiche di Bfc Media, di Mixer Planet e naturalmente del Magazine ApeTime.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato