HomeCocktail RicetteCarapelli On the rocks, quando l'olio incontra il ghiaccio

Carapelli On the rocks, quando l’olio incontra il ghiaccio

Olio di Oliva e Mixology, un ottimo connubio… ma se aggiungiamo anche il ghiaccio, diventa “On the rocks”.

Oggi ci cimentiamo con la preparazione di un Cocktail on the rocks utilizzando un infuso a base di Whiskey e Olio di oliva “Carapelli Rustico non filtrato“.

I cocktails “on the rocks” nascono in USA nei primi del 900 per avvicinare a questo mondo le persone che non amavano bere cocktail troppo forti, come quelli preparati in coppetta. L’utilizzo del ghiaccio (da qui il termine “on the rocks”) aiutava a diluire il drink e venivano aumentate le dosi di tutti quegli ingredienti che non erano alcolici. Questo perchè i primi cocktail della storia erano molto forti e quindi non adatti ad un pubblico che non amava particolarmente l’alcool.

Il Rustico non filtrato

E’ un olio extra vergine di oliva 100% italiano. Presenta un aspetto denso e velato grazie alle particelle di polpa di oliva che mantengono il naturale carattere dell’olio. E’ un olio di qualità, ottenuto a freddo per godere a pieno del vero sapore della natura. Con il suo gusto fruttato è particolarmente indicato per gli usi a crudo.

Mattia Alfieri Bartender con Carapelli

Carapelli On The Rocks

Si prepara con questi ingredienti:

2 cl Campari Bitter
2 cl Vermouth del Professore Rosso
2 cl Bourbon Whiskey infuso per 30 giorni con Olio “Carapelli Rustico non filtrato”
1 Cubo di ghiaccio cristallino
Garnish con scorza di arancia

La tecnica è Stir & Strain.
Inserite tutti gli ingredienti in un Mixing glass precedentemente raffreddato con del ghiaccio, aggiungete nuovo ghiaccio, mescolate bene. Successivamente versate il tutto in un bicchiere già contenente il cubo di ghiaccio cristallino. Infine decorate con scorza di arancia.

Per la preparazione dell’Infuso di Whiskey e Olio:
700 ml di Bourbon Whiskey
300 ml di Olio d’oliva “Carapelli Rustico non filtrato”

Mettete in un vaso da 1 litro il whiskey e l’olio. Chiudete con un coperchio e lasciate riposare per 30 giorni, mescolando l’infuso una volta a settimana. Successivamente capovolgete il vaso, in modo che l’olio si sposti tutto verso la parte alta e inseritelo in congelatore per 24 ore. Dal momento che l’olio rimane congelato, possiamo fare uscire la parte liquida e alcolica, versandola in un nuovo contenitore, mediante l’utilizzo di un filtro da caffè americano. Etichettate il nuovo contenitore con il nome dell’infuso e utilizzatelo per preparare tanti ottimi cocktail.

Cocktail Carapelli

SCOPRI I PRODOTTI CARAPELLI

Se sei un amante dei cocktail all’Olio di Oliva… leggi anche:

Carapelli Tiki, un cocktail tutto estivo

Carapelli Sour, un drink liscio come l’olio

Olio Carapelli lancia due ricette cocktail per l’estate firmate Gianmatteo Mariano

Olio Carapelli Rustico non filtrato

Gianluca Venturini
CEO & Founder ApeTime. Consulente Marketing e appassionato di Cocktail, Vini ed Aperitivi. Sempre alla ricerca di novità e curiosità nel mondo del Beverage.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato