HomeEventiDa oggi inizia la tre giorni dedicata ai vini del vulcano

Da oggi inizia la tre giorni dedicata ai vini del vulcano

 “Le Contrade dell’Etna 2023” che hanno imbarcato tutto il bagaglio organizzativo e culturale per intraprendere un viaggio di tre giorni con i vini del vulcano.

Da oggi al 17 aprile negli spazi del “Picciolo Etna Golf Resort”, a Rovittello, Castiglione di Sicilia. Oltre settanta organi di stampa tra giornalisti internazionali provenienti da tutta Europa e dagli States, esperti e blogger di settore.

Il file rouge sarà la promozione e l’esaltazione del vino in tutte le sue sfumature partendo da contributi di massima attualità, passando per le degustazioni di 106 cantine con oltre 500 assaggi di diverse referenze.Tra sabato 15 e domenica 16 ci sarà solo da tuffarsi nei vini per esperti e critici: la ricerca scientifica del prof. Sebastiano Torcivia dell’Università di Palermo aprirà la kermesse focalizzandosi sul valore dei vini etnei. Sarà la volta del personaggio di calibro internazionale Oscar Farinetti che ha costituito “Eataly” e spiegherà in che modo si possono commercializzare ed onorare i vini italiani nel mondo.

A discuterne con lui il giornalista del Corriere della Sera Alessandro Trocino. A seguire cinque masterclass gettonatissime per la stampa specializzata.

Altra giornata intensa sarà domenica 16 con i Vini “En Primeur” e lo Chef tristellato Heinz Beck – curatore del “St. George Restaurant” di Taormina che sarà da questo momento il “padrino de Le Contrade dell’Etna”, dopo essersi “raccontato” in un Talk al direttore di “Cronache di Gusto” Fabrizio Carrera.

Castiglione di Sicilia (CT), 14 aprile 2023 – L’atmosfera vigorosa “da’ Muntagna” e dei suoi imprenditori vitivinicoli si è già propagata in tutto il Globo per catalizzarsi tutta nella prossima edizione esplosiva de “Le Contrade dell’Etna 2023”.

La manifestazione si attesta al suo 14esimo anno di vita e accoglie tanti contenuti nuovi e approfonditi estendendosi sempre di più alle vetrine internazionali d’affari e coinvolgendo personalità di ampio respiro che sono attratte dai vini del vulcano.

L’Organizzazione che coltiva relazioni importanti nel “Pianeta Vino” azionerà il “Ciak si gira” domani fino al 17 aprile al “Picciolo Etna Golf Resort”, a Rovittello, Castiglione di Sicilia, con parecchi consensi già raccolti, vista l’adesione di stampa specializzata internazionale: dall’Inghilterra alla Norvegia, dalla Germania alla Russia passando per Portogallo e America. Centosei cantine presenti con la possibilità di oltre 500 degustazioni domenica 16 aprile aperta al pubblico.

Ci sarà una tabella di marcia serratissima da domani tra interventi tecnico – scientifici e di divulgazione socio-economica con brio e dinamismo, come l‘evento Contrade è in grado di fare e trasmettere. L’intera macchina operativa ha già acceso i motori e funziona a cura della Società “Crew” che ha preso il testimone dal compianto Andrea Franchetti. Ad aprire le danze alle ore 9:45 (sala Jabeel del Resort ospitante) sarà il direttore di “Cronache di Gusto” Fabrizio Carrera che lascerà la parola al prof. Sebastiano Torcivia dell’Università di Palermo sull’argomento “Analisi commerciale dei vini etnei”.

Si entrerà domani nel cuore della rassegna alle ore 11 con una personalità nel mondo della comunicazione (riduttivo chiamarlo imprenditore): Oscar Farinetti che ha creato l’impero di “Eataly” e ha sempre più progetti in cantiere tra cui investire sui vini dell’Etna e sarà intervistato dal giornalista del Corriere della Sera Alessandro Trocino “Come celebrare i vini italiani nel mondo”. E poi in una tre giorni di full immersion sui vini del vulcano che mette al centro i produttori e li valorizza con la passione dei Mass Media specialisti nel ramo, c’è posto per le menti dell’Università per cui è stata istituita una borsa di studio Andrea Franchetti dalla famiglia Franchetti e da Contrade per i più meritevoli in attività inerenti a questo campo.

Ad essere premiata la ricercatrice del Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente dell’Università di Catania Lucia Parafati che ha vinto un bando Pon “Ricerca e Innovazione” per “l’Impiego degli enzimi in campo enoico”, collaborando con un’azienda de “Le Contrade dell’Etna”. Masterclass per tutti i gusti guardando il vulcano in tutte le sue prospettive, coordinate dal giornalista e wine writer di “Cronache di Gusto” Federico Latteri:

il “Versante Est” sarà il primo step alle ore 12:30, i “Versanti Meridionali” (Sud Est e Sud Ovest) riempiranno la fascia delle ore 14, una curiosa descrizione con “Orygini, i Vini Etnei affinati in fondo al mare” alle ore 15:30, i vini del Versante Nord alle ore 16:30 e si termina alle ore 18:30 con “Vini da Singola Contrada del Versante Nord”.

La domenica 16 aprile dopo i banchi d’assaggi dei “Vini En Primeur”, riservati sempre ai giornalisti, un’altra presenza da firmamento: lo Chef da tre stelle Heinz Beck che andrà a ricoprire il ruolo di “padrino di Contrade dell’Etna”.

I suoi piatti Gourmet sono conosciuti in maniera trasversale in tutti i continenti e si ispirano molto alla Sicilia, rimarcati anche dalla sua direzione del “St. George Restaurant” all’interno de “The Ashbee Hotel” a Taormina. Lo Chef Heinz Beck parteciperà ad un Talk condotto dal direttore di “Cronache di Gusto” Fabrizio Carrera e subito riceverà questo nuovo riconoscimento dagli organizzatori e promotori di Contrade. Non si farà mancare neanche la “passeggiata” tra i banchi d’assaggio dei viticoltori iscritti.

Per quanto concerne lo svolgimento di domenica 16 aprile, gli avventori potranno rientrare in questa luculliana cornice dalle ore 12 alle ore 19, acquistando online i biglietti sia sul sito  sia sulla piattaforma web TicketOne.

Lunedì 17 aprile, lo spiegamento Horeca, se volesse riservarsi un posto online, dovrà scrivere all’account accrediti@lecontradedelletna.com.

La rassegna “Le Contrade dell’Etna” ha inoltre stretto una validissima collaborazione con LIQUIGAS, il primo operatore sul mercato in Italia nella distribuzione di GPL (Gas di Petrolio Liquefatto) e GNL (Gas Naturale Liquefatto), entrambe soluzioni energetiche a cui viene riconosciuto un basso impatto ambientale.

Il partner Liquigas, 100% parte del Gruppo SHV Energy, sta lavorando allo sviluppo di biocombustibili che permetteranno un ulteriore minor livello di emissioni a parità di efficienza: il bioGPL ed il bioGNL entrambi prodotti da fonti biologiche rinnovabili. Già partner di numerose piccole e grandi aziende agricole italiane, Liquigas accompagna questa edizione de “Le Contrade dell’Etna”, per proporre alle cantine presenti un approvvigionamento di energia sicuro, efficiente e sostenibile, in linea con quanto il mercato del food “Made in Italy” è sempre capace di offrire a livello nazionale e internazionale.

LEGGI ANCHE

2 super ospiti all’evento dei vini del Vulcano

Origine dei vini: la coltivazione della vite risale a più di diecimila anni fa

Redazione ApeTime
Redazione ApeTimehttps://www.apetime.com
ApeTime è un sistema di portali digitali e profili social dedicati a Bar, Ristoranti e Hotel che propongono Cocktail, Aperitivi, Food, Beverage, Hospitality e a tutte le aziende fornitrici del settore Ho.Re.Ca.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato