HomeEditorialeIl Cashback ha diffuso l'uso del POS. Ora togliamo le commissioni!

Il Cashback ha diffuso l’uso del POS. Ora togliamo le commissioni!

Il Piano Cashback per il secondo semestre 2021 è stato sospeso dal Governo Draghi il 3 luglio. Del resto, è stato ottenuto il risultato sperato. Ora molti più italiani pagano con il POS. Anche somme sotto i 5 euro. Ma restano le commissioni. Perché?

Dati alla mano, ben 6 milioni di italiani hanno ricevuto il rimborso del Cashback di Stato, per una cifra complessiva pari a 893 milioni di euro. Il bancomat è circolato più del solito.

E su questo, non c’è dubbio. “L’uso del bancomat si è diffuso moltissimo grazie al Piano Cashback. Tanto che oggi viene spesso utilizzato anche per pagare un caffè”, osserva Cesare Ponti titolare della Pasticceria Ponti di Canzo, paese di 5 mila abitanti in provincia di Como. E poi aggiunge: “Almeno sotto una certa soglia non dovrebbero essere richieste le commissioni sulla transazione con il POS. Che, tra l’altro, non sono proporzionali allo scontrino”. Siamo d’accordo con lui. Anzi. Siamo più radicali. In un mondo bancario telematico, non si dovrebbero pagare le commissioni a prescindere. O no?

Bonus Bancomat: clicca per leggere di più
Ecco la novità che prende il posto del Piano Cashback. Anche questo ha lo scopo di incentivare l’uso di carte di credito e bancomat. Ma a differenza del Piano Cashback non si rivolge ai consumatori, quanto ai commercianti.

CRONACA da Forlì Today

Lotteria degli scontrini, estrazione settimanale: vincita da 25 mila euro nel forlivese 

Nell’ultima estrazione settimanale della lotteria degli scontrini, il 9 settembre, l’Emilia Romagna è stata protagonista: le province di Forlì Cesena e di Piacenza si sono aggiudicate due dei premi da 25mila euro.

Leggi anche i nostri articoli

Nicole Cavazzuti
Giornalista freelance esperta di distillati and cocktail bar, è la prima firma in ambito mixology del mensile Mixer e collabora con VanityFair.it e Il Messaggero.it con articoli, video e foto. Giudice di concorsi di bartending, ha ideato e condotto il primo corso italiano di Spirits and Drink Communication. Da novembre 2019 è la responsabile della sezione bere miscelato e spirits del magazine di ApeTime.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Bartender

Magazine ApeTime

Installa l'APP
×
Translate »