HomeCocktail RicetteRicetta cocktail: Spritzettiamo dell'Hilton Milan. Semplice ed elegante

Ricetta cocktail: Spritzettiamo dell’Hilton Milan. Semplice ed elegante

Vi va uno Spritz? E allora… Sprizzettiamo. E’ questo il nome del twist dell’iconico cocktail italiano realizzato dal bar dell’Hilton Milan, prestigioso hotel della nota catena internazionale a un passo dalla Stazione Centrale meneghina.

Un locale elegante, dove l’attenzione per la qualità si accompagna a quella per la sostenibilità: molte botaniche utilizzate nelle preparazioni e nelle garnish sono coltivate nella serra interna, mentre il costante dialogo con la cucina del ristorante garantisce il massimo utilizzo delle materie prime per ridurre al minimo gli sprechi.

Proprio dalla serra arriva la salvia che troviamo nello Sprizzettiamo, variante del classico Spritz che si fa subito notare per la colorazione gialla anziché aranciata, grazie all’utilizzo di vermouth ambrato e limoncello. Che, oltre al colore, donano a questo drink un gusto inconfondibile rispetto al “solito” Spritz. Vediamo allora come si prepara.

La ricetta dello Sprizzettiamo dell’Hilton Milan

Tecnica:
Build

Bicchiere:
Calice

Ingredienti:
Salvia
Q.b. soda
25 ml vermouth ambrato riserva speciale
30 ml limoncello bio km 0
Top di prosecco

Garnish:
Fettina d’arancia

Preparazione: mettere nel bicchiere la salvia e la soda e pestare, quindi aggiungere gli altri ingredienti.

SOSTENIBILITÀ
L’Hilton Milano dimostra che ridurre gli sprechi alimentari e promuovere la sostenibilità è possibile. Bastano piccole modifiche nelle operazioni quotidiane per avere un impatto significativo sull’ambiente e sulla percezione del cliente. Il dialogo costante tra i team del ristorante e del bar permette una gestione efficace delle risorse e la riduzione degli sprechi alimentari. Durante gli eventi e i banchetti, è comune che avanzino bevande come lo Spritz. Invece di scartare queste rimanenze, il team del bar collabora con quello della cucina per trasformarle in gelatine aromatizzate che vengono poi utilizzate come componente innovativa in diversi piatti. Un processo che non solo evita lo spreco di bevande perfettamente utilizzabili, ma arricchisce l’esperienza gastronomica offerta agli ospiti. Allo stesso modo, la cucina contribuisce al bar fornendo ispirazione e materie prime per nuove creazioni di cocktail. Ad esempio, le botaniche coltivate nella serra interna dell’hotel non solo arricchiscono i piatti del ristorante ma trovano impiego anche nelle bevande, creando un legame diretto tra il cibo e il drink serviti.

Leggi anche:

Aperitivo, è boom per lo Spritz Green: gusto unico ed “effetto wow”

Stefano Fossati
Stefano Fossati
Redattore del tg Bluerating News, collaboratore delle testate economiche di Bfc Media, di Mixer Planet e naturalmente del Magazine ApeTime.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato