HomeIntervisteShade: per me, bere responsabile significa... Intervista

Shade: per me, bere responsabile significa… Intervista

Era dal 2018 che non lo sentivamo con un album inedito. Ora Shade è tornato con un nuovo lavoro, Diversamente Triste, in vendita da poche ore.

Un disco molto autobiografico, con diverse collaborazioni, che è stato anticipato dai singoli Pendolari (13 gennaio 2023), Lunatica, uscito il 10 marzo, e Per sempre mai (prodotto da Jaro ed Enrico Brun, fuori dal 26 maggio) con il featuring di Federica Carta.

shade Il terzo brano insieme, dopo il successo di Irraggiungibile (triplo platino) e Senza farlo apposta (platino) con cui Shade e Federica Carta sono saliti sul palco di Sanremo nel 2019.
Detto questo, il disco lo puoi comprare o ascoltare su Spotify, adesso. Qui (clicca), puoi vedere la nostra video intervista. Mentre se continui a leggere sotto, trovi quattro domande a Shade sul tema mixology e bere responsabile.
Affumicare

Il tuo drink preferito?
Non amo bere i cocktail, in realtà. Preferisco il tequila liscio. Se c’è, ordino sempre Tequila Patron.

E, al contrario, cosa non riesci proprio a bere?
La sambuca! È che da ragazzo una sera ho esagerato e mi sono preso una sbornia memorabile. Da allora, solo sentirne il profumo mi fa stare male!
shade Il tuo rimedio dopo una notte da leoni?
Tanto relax e tisane.
Bere responsabile, per te, che cosa significa?
Primo, non guidare. Secondo, ridere con gli amici senza oltrepassare il limite e senza stare male. Terzo, rompere le barriere di serietà imposte dalla società.
Leggi anche:
Nicole Cavazzuti
Nicole Cavazzuti
Mixology Expert è giornalista freelance, docente e consulente per aziende e locali. Ha iniziato la sua carriera con il mensile Bargiornale e, seppur con qualche variazione sul tema, si è sempre occupata di bar, spirits e cocktail. Oggi scrive di mixology e affini su VanityFair.it e Il Messaggero.it. Chiamata spesso come giudice di concorsi di bartending, ha ideato e condotto il primo master di Spirits and Drinks Communication. Da novembre 2019 è la responsabile della sezione bere miscelato del nostro ApeTime Magazine. Per 15 anni è stata la prima firma in ambito mixology del mensile Mixer, organo di stampa della FIPE, per il quale ha ideato diverse rubriche, tra cui il tg dell'ospitalità (Weekly Tv) e History Cocktail, ancora attive e oggi in mano agli ex colleghi di redazione.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato