HomeCocktail bar in 60 secondiAperitivo a Milano al Liquido Rooftop Bar dell’IQ Hotel

Aperitivo a Milano al Liquido Rooftop Bar dell’IQ Hotel

Aperitivo a Milano, da Liquido Rooftop Bar. Occhio solo al nome, che potrebbe ingannare. Già, perché questo locale al sesto e ultimo piano dell’IQ Hotel di Milano dispone di una zona con vista panoramica sulla Stazione Centrale, ma non è una vera terrazza. Piuttosto, si tratta di un salotto con tetto richiudibile dove all’ora dell’aperitivo (dalle 18.30 alle 21.30) si bevono drink insieme a piattini di finger food che cambiano in base alle proposte del giorno dello chef.

Liquido Rooftop bar aperitivo a MilanoLa drink list di Liquido Rooftop Bar è articolata in twist on classic (10/12 euro) nel segno della stagionalità, ispirati ognuno a un Paese diverso ed è opera del bar manager Nicolò Fraolini.

Liquido Rooftop bar aperitivo a Milano

Aperitivo a Milano da Liquido Rooftop Bar. Due drink

That’s Italy

Liquido Rooftop bar aperitivo a Milano‎Questo cocktail di ispirazione italiana è la rivisitazione dell’iconico Negroni, intrecciato con aromi e sapori del nostro territorio estratti grazie alla cottura a bassa temperatura: agrumi di Sicilia, nocciola Piemonte e basilico. ‎Uno dei cocktail più apprezzati della lista, tanto che sarà presto disponibile anche in bottiglie da 50cl.‎

‎Ingredienti:‎
‎Gin agli agrumi‎
‎Campari amari al basilico amaro ‎
‎Vermouth di nocciole

Brazil

Liquido Rooftop bar aperitivo a Milano‎Un drink fresco, vellutato e dissetante che si ispira al Brasile, con diversi prodotti appartenenti al territorio.
Ingredienti:
‎Cachaça ‎‎Sagatiba Brasile‎
Orzata di anacardi e noci del Brasile
lime
Nicole Cavazzuti
Mixology Expert è giornalista freelance, docente e consulente per aziende e locali. Ha iniziato la sua carriera con il mensile Bargiornale e, seppur con qualche variazione sul tema, si è sempre occupata di bar, spirits e cocktail. Oggi scrive di mixology e affini su VanityFair.it e Il Messaggero.it. Chiamata spesso come giudice di concorsi di bartending, ha ideato e condotto il primo master di Spirits and Drinks Communication. Da novembre 2019 è la responsabile della sezione bere miscelato del nostro ApeTime Magazine. Per 15 anni è stata la prima firma in ambito mixology del mensile Mixer, organo di stampa della FIPE, per il quale ha ideato diverse rubriche, tra cui il tg dell'ospitalità (Weekly Tv) e History Cocktail, ancora attive e oggi in mano agli ex colleghi di redazione.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato

[adrotate group="2"]