HomeCocktail RicetteRicetta cocktail: Iba Tiki, da Cuba il prossimo classico dell'aperitivo

Ricetta cocktail: Iba Tiki, da Cuba il prossimo classico dell’aperitivo

Abbiamo parlato nei giorni scorsi della nuova lista ufficiale dei cocktail Iba, appena pubblicata con diverse novità, tanto che il numero delle ricette è aumentato da 90 a 101.

Fra i nuovi ingressi ci sono drink ormai storici, come il Garibaldi o il Jungle Bird, ma anche qualche sorpresa. Come l’Iba Tiki, finora sconosciuto a quasi tutti i professionisti del settore, compresi quelli più scafati e documentati. Questo cocktail è nato solo due anni fa e – come è facile intuire dal nome – è strettamente legato proprio all’International Bartenders Association che lo ha ora inserito nella sua lista.

La copertina del libro dei cocktail Iba 2024

A crearlo, infatti, fu il noto barman cubano Diosmel Mendoza Medrano in occasione del 69mo Iba World Cocktail Championship, svoltosi proprio a Cuba all’inizio di novembre 2022, su incarico degli organizzatori della competizione, tra cui il Club dei Cantineros (la locale associazione dei barman nata nel lontano 1924), il governo cubano e Havana Club. Mendoza Medrano realizzò il cocktail in onore del direttivo Iba, all’interno dell’Hotel Habana Libre dell’Avana, precisamente nel ristorante Polinesio dalle ambientazioni tipicamente tiki.

Non a caso: in quegli stessi locali, nel 1958 (quando l’hotel venne aperto sotto l’insegna Hilton) si trovava un Trader Vic’s, uno dei locali della catena di ristoranti e tiki bar creata da Victor Bergeron – detto appunto Trader Vic, uno dei padri della miscelazione tiki e inventore del Mai Tai -, diffusa ancora oggi in alcuni dei più prestigiosi hotel Hilton di mezzo mondo.

Quello dell’Avana durò poco: con la rivoluzione castrista, nel 1959 l’hotel venne prima requisito e poi nazionalizzato. Oggi fa parte della catena Melià, che lo ha preso in gestione nel 1996 e, nel ristrutturarlo, ha rievocato con il Polinesio le atmosfere tiki dell’originario locale di Trader Vic. Che hanno evidentemente ispirato anche Diosmel Mendoza Medrano nella messa a punto della ricetta del cocktail dedicato all’Iba.

Ecco allora come si prepara questo drink, nato nel 21mo secolo ma rispettoso dell’ormai quasi centenaria tradizione tiki. Pronto a diventare uno dei prossimi classici dei nostri aperitivi.

Iba Tiki

La ricetta ufficiale dell’Iba Tiki

Tecnica:
Shake and Strain

Bicchiere:
Tiki

Ingredienti:
30 ml rum Profundo Havana Club
30 ml rum Smoky Havana Club
15 ml amaretto
5 ml Frangelico
5 gocce maraschino
30 ml purea di passion fruit
90 ml succo di ananas fresco
30 ml succo di lime fresco
1 fettina di zenzero

Garnish:
Fettina di agrumi
Fettina di ananas disidratato

Preparazione:
Pestare la fettina di zenzero nello shaker, aggiungere gli altri ingredienti e del ghiaccio quindi shakerare vigorosamente; versare, filtrando, in un bicchiere tiki ghiacciato e completare con del ghiaccio a scaglie.

P.S. Fra i “tips” in calce alla ricetta ufficiale, l’Iba presenta diversi suggerimenti per realizzare diverse varianti di questo cocktail. Una delle quali, particolarmente interessante anche per la preparazione di altri drink, riguarda la tecnica che prevede di dividere gli ingredienti alcolici e analcolici, scaldando quelli alcolici fino a renderli quasi bollenti e versandovi poi sopra in layering quelli analcolici ghiacciati, in un colpo solo: “così facendo il cliente quando berrà dal bicchiere inclinandolo avrà quell’effetto tipico dell’Irish Coffee, parte calda sotto e fredda sopra“.

Leggi anche:

Mai Tai Day, 3 twist del cocktail… che più tiki non si può: le ricette

Stefano Fossati
Stefano Fossati
Redattore del tg Bluerating News, collaboratore delle testate economiche di Bfc Media, di Mixer Planet e naturalmente del Magazine ApeTime.

Aziende • Prodotti • Servizi

VINO

Dolce Salato